Quattro marchi Danone si sono impegnati a raggiungere emissioni nette zero

Quattro marchi Danone si sono impegnati a raggiungere emissioni nette zero

Danone riconosce l’urgenza della sfida climatica e i suoi marchi stanno rispondendo prendendo provvedimenti concreti, con impegni per accelerare il loro percorso verso l’obiettivo di zero emissioni nette di carbonio

Come azienda globale di prodotti alimentari e bevande, Danone riconosce l’urgenza della sfida climatica e i suoi marchi stanno rispondendo prendendo provvedimenti concreti, con impegni per accelerare il loro percorso verso l’obiettivo di zero emissioni nette di carbonio. All’interno della divisione Danone Waters, quattro grandi marchi si sono già impegnati a raggiungere emissioni nette zero di carbonio nei prossimi anni: evian entro il 2020, Lanjarón e Volvic entro il 2025 e Font Vella entro il 2030. Nell’ambito della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, COP25, attualmente in corso a Madrid, altre tre filiali Danone hanno ora aggiunto il proprio impegno: in quanto società certificate B-Corp, sono diventate co-firmatarie dell’impegno B-Lab, che mira ad accelerare la riduzione delle emissioni di gas serra, per raggiungere una traiettoria di 1,5 ° C che porta allo zero netto entro il 2030. Con questi impegni, le nostre entità e marchi stanno accelerando e rafforzando le loro azioni per combattere i cambiamenti climatici e ridurre le loro emissioni di carbonio. Emmanuel Faber, presidente e CEO di Danone, ha dichiarato: “Accolgo con grande favore e sostengo calorosamente la leadership di B-Lab nel rispondere all’emergenza climatica. Con la firma di questo impegno, Danone sta ora sviluppando ulteriormente gli impegni pionieristici di marchi come Evian negli Stati Uniti e in Germania; Lanjarón, Font Vella in Spagna e Volvic in Germania, per raggiungere emissioni nette zero di carbonio. E non ci fermeremo qui. In linea con il nostro “One Planet. Un’ambizione di salute, continueremo a lavorare individualmente e collettivamente per guidare una transizione a livello industriale verso un’economia a basse emissioni di carbonio. È la nostra responsabilità più importante, aiutare a preparare un futuro sostenibile per la prossima generazione e quelle che seguiranno. “ Gli impegni di oggi fanno parte di uno sforzo a livello aziendale di Danone per promuovere la riduzione dei gas a effetto serra.

Nel 2015, ci siamo impegnati a diventare carbon-neutral entro il 2050 attraverso l’intera catena del valore e a ridurre la portata delle emissioni 1, 2 e 3 del 50% per il 2030.

Il nostro viaggio verso la carbon neutrality è stato approvato dall’iniziativa Science-Based Targets nel 2017ed è in linea con le misure globali necessarie per mantenere il riscaldamento globale al di sotto dei 2 °C, rendendo Danone una delle prime 100 aziende ad allineare la sua traiettoria di riduzione del carbonio con l’accordo di Parigi. Nel 2018, Danone è stato classificato con una A (Leadership) per la sua politica sui cambiamenti climatici e fa parte della Climate A List stabilita da CDP, un’organizzazione internazionale senza fini di lucro che gestisce il sistema globale di divulgazione ambientale. Nel settembre 2019 al vertice dell’azione per il clima delle Nazioni Unite a New York, Danone si è unito a 86 altre aziende globali nel firmare l’ambizione commerciale del Global Compact Business per un impegno di 1,5 °C. Ciò rappresenta un’accelerazione significativa dei nostri obiettivi di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, in tutti gli ambiti 1, 2 e 3.

Queste iniziative si collegano all’ambizione di Danone di diventare una Certified B CorpTM a livello globale entro il 2030, “usando il business come forza per far del bene” per creare valore sostenibile per tutti e proteggere il nostro pianeta.

Danone

Danone è un’azienda leader a livello mondiale nel settore alimentare e delle bevande che si sviluppa in categorie incentrate sulla salute e in rapida crescita in tre attività: prodotti lattiero-caseari e vegetali, acque e nutrizione specializzata. Danone mira ad incentivare il consumo di alimenti e bevande più sane e sostenibili, in linea con la sua visione “One Planet. One Health’ di One Health che riflette una forte convinzione che la salute delle persone e quella del pianeta siano interconnesse. Per dare vita a questa visione e creare un valore maggiore, sostenibile e redditizio per tutti i suoi stakeholder, Danone ha definito i suoi obiettivi 2030: un insieme di nove obiettivi integrati, allineati con gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (OSS). Danone si impegna a operare in modo efficiente, responsabile e inclusivo; si mantiene ai massimi standard nel fare affari, come dimostra la sua ambizione di diventare una delle prime multinazionali certificate come B CorpTM. Con oltre 100.000 dipendenti e prodotti venduti in oltre 120 mercati, Danone ha generato vendite per 24,7 miliardi nel 2018. Il portafoglio di Danone comprende marchi internazionali leader (Actimel, Activia, Alpro, Aptamil, Danette, Danio, Danonino, Evian, Nutricia, Nutrilon , Volvic, tra gli altri) e marchi forti locali e regionali (tra cui AQUA, Blédina, Bonafont, Cow & Gate, Horizon, Mizone, Oikos, Prostokvashino, Silk, Vega).Quotato su Euronext Parigi e sul mercato OTCQX tramite un programma ADR (American Depositary Receipt), Danone è uno stock componente dei principali indici di responsabilità sociale tra cui gli indici di sostenibilità Dow Jones, Vigeo Eiris, Ethibel Sustainability Index, MSCI Global Sustainability, MSCI Global Indici SRI e indice FTSE4Good.

(Fonte: www.danone.com)

Four Danone brands have committed to reaching net zero carbon emission

Danone recognizes the urgency of the climate challenge, and its brands are responding by taking tangible action, with commitments to accelerate their journey towards a balanced footprint of zero net carbon emissions

As a global food and beverage company, Danone recognizes the urgency of the climate challenge, and its brands are responding by taking tangible action, with commitments to accelerate their journey towards a balanced footprint of zero net carbon emissions. Within the Danone Waters division, four major brands have already committed to reaching net zero carbon emission in the coming years: evian by 2020, Lanjarón and Volvic by 2025 and Font Vella by 2030. In the frame of the UN Climate Change Conference, COP25, currently taking place in Madrid, three more Danone subsidiaries have now added their own commitments: as B-Corp certified companies, they have become co-signatories of the B-Lab pledge, which aims to accelerate the reduction of greenhouse gas emissions, to reach a 1.5°C trajectory leading to net zero by 2030. With these commitments, our entities and brands are accelerating and reinforcing their actions to fight climate change and reduce their carbon emissions.

Danone’s Chairman & CEO Emmanuel Faber declared: “I welcome and warmly support B- Lab’s leadership in responding to the climate emergency. With the signature of this pledge, Danone is now building further on the pioneering commitments from brands like evian in the U.S. and Germany; Lanjarón, Font Vella in Spain and Volvic in Germany, to reach net zero carbon emission. And we will not stop there. In line with our ‘One Planet. One Health’ ambition, we will continue to work individually and collectively to drive an industry-wide transition to a low-carbon economy.

It is our most important responsibility, to help prepare a sustainable future for the next generation, and the ones that will follow.” Today’s commitments are part of a companywide effort by Danone to promote greenhouse gas reduction. In 2015, we committed to becoming carbon neutral across our full value-chain by 2050 and to reduce scope 1, 2 and 3 emission intensity by 50% for 2030. Our journey towards carbon neutrality has been approved by the Science-Based Targets initiative in 2017 as being in line with the global measures necessary to keep global warming below 2° C, making Danone one of the first 100 companies to align its carbon reduction trajectory with the Paris Agreement. In 2018, Danone was rated A (Leadership)for its climate change policy and is part of the Climate A List established by CDP, an international non-profit organization which runs the global environmental disclosure system. In September 2019 at the UN Climate Action Summit in New York, Danone joined 86 other global companies in signing the Global Compact’s Business Ambition for 1.5°C pledge. This represents a significant acceleration of our GHG emission reduction targets, across scope 1, 2 and 3. These initiatives connect with Danone’s ambition to become a Certified B CorpTM globally by 2030, ‘using business as a force for good’ to create sustainable value for all and protecting our planet.

Danone

Danone is a leading global food & beverage company building on health-focused and fast-growing categories in three businesses: Essential Dairy & Plant-Based Products, Waters and Specialized Nutrition. Danone aims to inspire healthier and more sustainable eating and drinking practices, in line with its ‘One Planet. One Health’ vision which reflects a strong belief that the health of people and that of the planet are interconnected. To bring this vision to life and create superior, sustainable, profitable value for all its stakeholders, Danone has defined its 2030 Goals: a set of nine integrated goals aligned with the Sustainable Development Goals (SDGs) of the United Nations. Danone commits to operating in an efficient, responsible and inclusive manner; it holds itself to the highest standards in doing business, as reflected by its ambition to become one of the first multinationals certified as B CorpTM. With more than 100,000 employees, and products sold in over 120 markets, Danone generated 24.7 billion in sales in 2018. Danone’s portfolio includes leading international brands (Actimel, Activia, Alpro, Aptamil, Danette, Danio, Danonino, evian, Nutricia, Nutrilon, Volvic, among others) as well as strong local and regional brands (including AQUA, Blédina, Bonafont, Cow & Gate, Horizon, Mizone, Oikos, Prostokvashino, Silk, Vega).

Listed on Euronext Paris and on the OTCQX market via an ADR (American Depositary Receipt) program, Danone is a component stock of leading social responsibility indexes including the Dow Jones Sustainability Indexes, Vigeo Eiris, the Ethibel Sustainability Index, MSCI Global Sustainability, MSCI Global SRI Indexes and the FTSE4Good Index.