OCRIM al fianco dei maggiori produttori di pasta dell’ex Unione Sovietica

OCRIM al fianco dei maggiori produttori di pasta dell’ex Unione Sovietica

Nei Paesi dell’ex Unione Sovietica, già da alcuni anni, è in atto un processo di modernizzazione dell’industria molitoria e OCRIM, grazie alla sua tecnologia d’avanguardia, sta apportando un importante contributo a questo sviluppo

In Russia, Kazakistan e Bielorussia, infatti, OCRIM è attore principale per quanto riguarda l’incremento della presenza di impianti per semola. Un lavoro minuzioso e versatile, quello dell’azienda cremonese, poiché è in grado di fornire impianti tradizionali, per la grande produzione, e impianti più complessi e customizzati, che richiedono delle peculiarità tecniche ben precise, suggerite ai clienti dalla stessa OCRIM o richieste direttamente da loro e studiate in condivisione. Alcune aziende, inoltre, hanno maturato una certa sensibilità nei confronti della materia prima biologica e, per questo motivo, hanno scelto OCRIM come partner per i propri progetti, un’azienda pienamente in sintonia con questo orientamento, come dimostra il percorso intrapreso da alcuni anni con il progetto della filiera The Italian Agri-Food Chain Choice. In questi Paesi, si è registrato inoltre un incremento della domanda relativa all’impiego di acciaio inox e, in generale, di materiali innovativi negli impianti, al fine di garantire la salubrità e l’eccellenza dei prodotti finiti e la massima attenzione per la sanitation. Infine, un altro importante motivo dell’ascesa di OCRIM nel mercato dell’ex Unione Sovietica riguarda gli aspetti legati all’automazione. Sempre più aziende appartenenti a questa area geografica, infatti, sentono la necessità di rinnovarsi e di semplificare il lavoro all’interno del molino, mantenendo comunque alto l’indice di resa che garantisce una produzione connotata da caratteristiche performanti di alto livello.

In Russia OCRIM è partner ufficiale dei due maggiori produttori di pasta, Makprom e Makfa.

A distanza di otto anni Makprom, azienda affiliata a CI GROUP, ha scelto nuovamente OCRIM per costruire il suo secondo molino per semola di grano duro, avente una capacità di 400 T/24h. La semola sarà destinata al nuovo pastificio, così come avvenne 8 anni fa con il primo molino. Il nuovo impianto avrà le stesse caratteristiche del precedente, in quanto tutti i macchinari sono in acciaio inox e progettati e configurati allo stesso modo, ma con l’attuale livello tecnologico di OCRIM. Ciò dimostra che i positivi risultati ottenuti dall’azienda da alcuni anni a questa parte hanno fatto sì che Makprom scegliesse ancora Ocrim.

Sempre in Russia, nella città di Cheljabinsk, Makfa è presente con due molini per semola forniti da OCRIM, uno avente una capacità di 330 e l’altro di 360 T/24h. Entrambi i molini sono stati equipaggiati con macchinari in acciaio inox, in linea con le richieste del cliente. OCRIM è un partner storico per Makfa, poiché ha seguito diversi progetti per l’azienda russa, oltre ad occuparsi della fornitura dei due molini.

In Kazakistan aziende importanti come Agrimer-Astyk, appartenente al gruppo Agromean, e Kostanay Mel’Kombinat hanno identificato OCRIM come proprio fidato interlocutore.

Nella città di Kokshetau (Kazakhstan) lo scorso giugno è stato collaudato il nuovo impianto da 200 T/24h di Agrimer-Astyk, per la lavorazione di grano duro biologico. L’azienda kazaka ha scelto OCRIM per la progettazione e realizzazione dell’impianto, sia per il suo alto profilo tecnologico, che per l’attenzione e la sensibilità che OCRIM rivolge in generale al biologico, approccio testimoniato, come detto prima, dall’importante percorso della filiera agroalimentare.

Sempre in Kazakistan, nella città di Kostanay, l’azienda Kostanay Mel’Kombinat si è rivolta a OCRIM per il rifacimento della sezione di macinazione del loro molino da 300 T/24h, prevedendo laminatoi in acciaio inox, per una maggiore attenzione alla sanitation e, quindi, per un prodotto finale di altissima qualità da destinare al pastificio per la loro linea di pasta Korona.

In Bielorussia la presenza di Ocrim è molto forte grazie a progetti nuovi e clienti fidelizzati. Un esempio tattile è l’azienda Borisovsky Combinat, top player nella produzione di pasta in Bielorussia, che vanta un impianto molitorio con capacità di 200 t/24h situato nella città di Borisov, realizzato da OCRIM alcuni anni fa, per alimentare il pastificio della stessa azienda.

Anche nei Paesi dell’ex Unione Sovietica, quindi, come nel resto del mondo, OCRIM può definirsi un Partner, più che un semplice fornitore, per la sua capacità di capire le esigenze e suggerire le giuste soluzioni. La filosofia di OCRIM relativa al rapporto professionale e umano che instaura con i clienti, unita alle competenze e conoscenze tecniche del proprio team e alla continua innovazione, funge da vera garanzia per una produttività e un lavoro in linea con le esigenze dei clienti e le aspettative dei consumatori finali.

OCRIM alongside the major pasta manufacturers of the former Soviet Union

In the Countries of the former Soviet Union, for some years now, a modernisation process of the milling industry has been underway and OCRIM, thanks to its cutting-edge technology, is making an important contribution to this development

In fact, in Russia, Kazakhstan and Belarus, OCRIM is the main actor in terms of increasing the presence of semolina plants. The Cremona-based company offers a meticulous and versatile process, since it is able to provide traditional plants for large-scale production, as well as more complex and customised plants, which require very specific technical features, suggested to customers by OCRIM or requested directly and designed together. Furthermore, some companies have developed a certain sensitivity towards organic raw materials and, for this reason, they have chosen OCRIM as a partner for their projects, as it is a company fully in line with this choice, as shown by its participation in The Italian Agri-Food Chain Choice project over the last years. In these countries, there has also been an increase in demand for the use of stainless steel and, in general, for innovative materials in the plants, in order to guarantee the wholesomeness and excellence of the finished products and the utmost attention to sanitation. Finally, another important factor in OCRIM’s rise in the market of the former Soviet Union concerns the aspects related to automation. Increasingly more companies belonging to this geographical area, in fact, feel the need to renew themselves and to simplify the work inside the mill, while maintaining a high yield index that ensures production characterised by high-level performance characteristics.

In Russia, OCRIM is the official partner of the two major pasta manufacturers, Makprom and Makfa.

After eight years, Makprom, a CI GROUP subsidiary, has once again chosen OCRIM to build its second durum wheat semolina mill, with a capacity of 400 T/24h. The semolina will be processed at the new pasta factory, just like 8 years ago with the first mill. The new plant will have the same characteristics as the previous one, as all the machines are made of stainless steel and designed and configured in the same way, but with OCRIM’s current technological standard. This shows that the positive results achieved by the company for some years now have led Makprom to choose OCRIM again.

Also in Russia, in the city of Cheljabinsk, Makfa has two semolina mills provided by OCRIM, one featuring a capacity of 330 T and another one with a capacity of 360 T/24h. Both mills have been equipped with stainless steel machinery, in line with customer requirements. OCRIM is a historic partner for Makfa, as it has followed several projects for the Russian company, as well as providing the two mills.

In Kazakhstan important companies such as Agrimer-Astyk, belonging to the Agromean group, and Kostanay Mel’Kombinat have identified OCRIM as their trusted partner.

In the city of Kokshetau (Kazakhstan) the new Agrimer-Astyk 200 T/24h plant for organic durum wheat processing was tested last June. The Kazakh company has chosen OCRIM for the design and construction of the plant, both for its high technological profile, and for the attention and sensitivity that OCRIM generally pays to organic products, an approach witnessed, as mentioned before, by the important path of the agri-food chain.

Also in Kazakhstan, in the city of Kostanay, the Kostanay Mel’Kombinat company turned to OCRIM for the reconstruction of the milling section of its 300 T/24h mill, requiring stainless steel rollermills, for greater attention to sanitation and, therefore, for a very high quality final product to be processed at the pasta factory for their Korona pasta line.

In Belarus the presence of OCRIM is very strong thanks to new projects and loyal customers. A clear example is the Borisovsky Combinat company, top player in pasta manufacturing in Belarus, which has a milling plant with a capacity of 200 T/24h located in the town of Borisov, built by OCRIM a few years ago, to supply the company’s pasta factory.

Therefore, even in the countries of the former Soviet Union, as in the rest of the world, OCRIM can be defined as a Partner more than just a supplier, for its ability to understand the needs and suggest the right solutions. OCRIM’s philosophy concerning the professional and human relationship it establishes with customers, combined with the skills and technical knowledge of its team and continuous innovation, acts as a real guarantee for productivity and works in line with customer needs and the expectations of end consumers.