MACA, il futuro degli imballaggi flessibili

MACA, il futuro degli imballaggi flessibili

Maca srl, da anni realtà affidabile e tecnicamente avanzata, si distingue come uno dei player più interessanti nel segmento delle stretch sleeves

Nei 2 stabilimenti situati a Calvi in provincia di Benevento per il flexible packaging e a Serino in provincia di Avellino per le etichette, Maca srl, è da anni una realtà affidabile e tecnicamente avanzata del ricco tessuto industriale campano. La stampa flessografica di qualità è uno dei punti qualificanti dell’attività di produzione di imballi flessibili primari e secondari eminentemente realizzati per il contatto alimentare, con particolare attenzione alle buone norme di lavorazione, regolate dai selettivi standard di certificazione, e dalla certificazione ISO 9001. Sistemi di ispezione 100% monitorano la qualità di stampa in tempo reale, individuando difetti con risoluzione di 0.15mm, ed alta definizione viene realizzata sia su stampatrici flessografiche a tamburo centrale a larga banda per la produzione di imballaggi in bobina per il confezionamento automatico, sia per la produzione narrow web di etichette rollfed, stretch, shrink, etc. Accoppiatrici e spalmatrici di ultima generazione, realizzano laminati film-film, carta-film, carta-pla, con effetti tattili, quali verniciature opache o paper touch. Sulle stampatrici narrow web sono possibili effetti che impreziosiscono le etichette, come effetti olografici, o lamine cold foil argento e oro. Spettrofotometri Xrite consentono agli stampatori di verificare con grande efficacia, che i colori spot siano in tinta con tolleranze veramente piccole, anche con DeltaE 2. Microforature laser, easyopen con pretaglio laser, pre-etichettatura apri e chiudi, sono alcune delle varianti che possiamo realizzare anche in collaborazione con il cliente più pretenzioso. La recente acquisizione nel gruppo Maca di Comag srl è stata concepita proprio per offrire al cliente labels la possibilità di cucirsi addosso la macchina etichettatrice più congeniale alle sue esigenze. Oltre alle macchine entrylevel, standard per l’applicazione di shrink, anche con piccole produzioni orarie, Comag ha la capacità di customizzare al massimo la proposta commerciale. Se invece che del contenimento dei costi il cliente chiede alte performances allora nessuna macchina per shrink labels come la Isla può incarnare la risposta a questa esigenza. Migliaia di pezzi, all’interno di un gioiello di tecnologia che occupa 2 metri lineari di spazio in luogo dei 10 necessari in questo settore, e una produzione di vapore 10 volte inferiore alla media, la rendono un partner prezioso ed affidabile del settore beverage. Per le stretch sleeves gli investimenti in ricerca hanno dato luogo nell’ultimo anno alla messa a punto di un sistema multipacker mediante il quale è possibile realizzare pacchi da 2, 4, 6, 8 o 10 contenitori mediante utilizzo di materiali super elastici, con anche possibilità di integrazione dell’applicazione della maniglia. L’ultima nata tra le etichettatrici shrink è la SKY modello concepito per applicazione di shrink sleeve a vasetti termoformati, tipicamente utilizzati per yogurt, prodotti probiotici cremosi, bevande, etc. Il sistema applica e termoretrae le etichette, in momenti quasi contemporanei, in modo da esporre i prodotti al vapore per tempi estremamente brevi. La macchina può applicare le etichette anche a gruppi di vasetti uniti tra loro e quindi particolarmente adatta all’inserimento in impianti con macchine FS (fill-seal) o FFS (form-fill-seal).

Applicazione dal basso verso l’alto, non è necessario capovolgere i contenitori in uscita dalle macchine riempitrici, eliminando completamente l’effetto smile; riduce le emissioni di carbon footprint e di energia consumata, riducendo lo spessore delle sleeves da 40 a 20 microns.

MACA,the future of flexible packaging

Reliable and technically advanced, Maca stands out as one of the most interesting players in the stretch sleeves segment

In the 2 plants located in Calvi, in the province of Benevento, for flexible packaging and in Serino in the province of Avellino for labels, for years Maca srl has been a reliable and technically advanced reality in rich industrial Campania.

Quality flexographic printing is one of the qualifying points of the production activity of flexible primary and secondary packaging predominantly made for food contact, with particular attention to good processing standards, regulated by selective certification standards and ISO 9001 certification.

Inspection systems monitor 100% print quality in real time, identifying defects with 0.15mm resolution, and high definition is achieved both on central drum broadband flexographic printers for the production of packaging in reels for automatic packaging, and for the narrow web production of roll-fed, stretch and shrink labels, etc. The latest generation of laminating and spreading machines, produce film-film, paper-film and paper-pla laminates, with tactile effects, such as matt or paper touch paints.

The narrow web printers allow effects that embellish labels, such as holographic effects, or cold foils silver and gold. Xrite spectrophotometers allow printers to verify, with great effectiveness, that spot colours are matched with very low tolerances, even with DeltaE 2.

Laser micro-perforations, easy-opening with laser pre-cut, and open and close pre-labelling are some of the variants that we can make even in collaboration with the most demanding customers.

The recent acquisition of Comag srl in the Maca group was conceived precisely to offer label customers the opportunity to find the labelling machine most suited to their needs.

In addition to the entry-level machines, standard for the application of shrink sleeves, even with low hourly productions, Comag has the ability to fully customize their commercial proposal.

If instead of the containment of costs the customer asks for high performances then no other machine for shrink labels than the ISLa can suit this need.

Thousands of pieces form a gem in technology that occupies 2 linear meters of space instead of the 10 required normally, and a production of steam 10 times lower than the average, make it a precious and reliable partner in the beverage sector.

For stretch sleeves, investments in research in the last year have led to the development of a multipacker system by which it is possible to realize packs of 2, 4, 6, 8 or 10 containers by using super elastic materials, with the possibility of integrating a handle application.

The latest realization among the shrink sleeve labelling machines is the SKY model designed for applying shrink sleeves to thermoformed cups, typically used for yoghurt, creamy probiotic products, drinks, etc.

The system applies and heat-shrinks the labels, in almost contemporary moments, in order to expose the products to steam for extremely short times. The machine can also apply labels to groups of cups joined together and therefore particularly suitable for insertion in systems with FS (fill-seal) or FFS (form-fill-seal) machines.

Application from the bottom upwards, no need to overturn the cups coming out of the filling machines, completely eliminating the smile effect; it reduces carbon footprint and energy consumption, reducing the thickness of the sleeves from 40 to 20 microns.