Livetech: soluzioni efficaci nell’automazione di incartonamento

Livetech: soluzioni efficaci nell’automazione di incartonamento

La linea di macchine E-serie della Livetech ha permesso di trovare soluzioni efficaci nell’automazione di incartonamento e fondo linea

La linea di macchine E-serie della Livetech, basata sulla standardizzazione e il risparmio energetico, ha permesso di trovare soluzioni efficaci nell’automazione di incartonamento e fondo linea in situazioni in cui occorre combinare esigenze come varietà di formati, semplicità di utilizzo, economia, spazi ristretti; e, non ultima, l’interconnessione su cui si basa il concetto di industria 4.0.

In particolare, si è rivelata interessante la combinazione tra due prodotti Livetech che hanno in comune questa filosofia: le macchine di inscatolamento LWA e le celle di palletizzazione LPA.

Basate su strutture di tipologia simile, hanno caratteristiche peculiari che si combinano in modo vincente.

L’incartonatrice LWA è in grado di inscatolare i prodotti sia in imballo wrap-around – che consente il massimo dell’economia per l’utilizzatore, dal momento che parte da fustellato steso – sia in fondo+coperchio, l’imballo secondario che meglio assolve il compito di espositore presso i punti vendita. Le caratteristiche della macchina, oltre la versatilità, sono la compattezza e la facilità di utilizzo e cambio formato. Infatti, quest’ultimo non richiede l’uso di attrezzi e molte regolazioni sono direttamente gestite da pannello operatore, grazie all’uso di motorizzazioni brushless.

Le celle di palletizzazione LPS sono invece sistemi semplici e modulari, basati su assi cartesiani che portano una pinza con possibilità di presa a vuoto o meccanica, ed equipaggiabili con diversi accessori a seconda delle esigenze. Infatti, ad una configurazione di base con movimentazione manuale dei pallet, si possono integrare gruppi come rulliere di trasporto, magazzino pallet con disimpilatore, sistemi di gestione interfalde. La scalabilità del grado di automazione si accompagna sempre, anche qui, a dimensioni molto compatte che possono adattarsi a layout con spazi ridotti.

La combinazione tra i due sistemi è facilitata dalle loro produttività: le 18 scatole/minuto in uscita da una incartonatrice LWA possono essere assorbite da una cella LPA, che è in grado di eseguire 10 cicli/minuto con presa di due scatole alla volta.

Queste due soluzioni sono state nell’ultimo anno applicate al fine linea di confezioni primarie quali buste da HFFS e VFFS, barattoli, tubi e doypack, per prodotti diversi come praline e tavolette di cioccolato, caramelle, creme e snack salutistici.

 

Effective solutions for packaging automation

Livetech E-series machines allow finding effective solutions for automation in secondary packaging and end-of-line projects

The E-series machines by Livetech, based on standardization and energy saving, has allowed to find effective solutions for automation in secondary packaging and end-of-line projects with the exigence to combine formats variety, easy using, economy, small footprint; and, not less important, the interconnection required by industry 4.0.

In particular, it emerged as interesting the combination of two Livetech product which share these concepts: the LWA case packers and the LPA palletizing cells.

Based on similar frames, each one of them has peculiar features which combines in a winning mix.

The LWA case packer can box the products both in wrap-around case – which brings the maximum saving for the user, since it starts from a flat blank carton – and in tray+lid case, the type of package which better works as a display box.

The features of the machine, beside flexibility, are the compactness, the user-friendly interface and the easy format changeover. In fact, the changeover is toolless and many adjustments are directly made on the touch-screen panel, thanks to servo-drive motors.

The LPA palletizing cells are simple and modular, based on a gantry system which moves a tool that can work by vacuum or mechanical gripping, and they can be equipped with several optional devices, accordingly to the project requirements.

In fact, in addition to the basic configuration – with manual pallet handling – it is possible to integrate devices as roller conveyors, magazine and denester for pallets, interlayer handling system. Also in this case, the scalable grade of automation comes together with a compact footprint.

The productivities of the two systems facilitate their combination: the 18 box/minute exiting from an LWA case packer can be absorbed by an LPA cell, which can perform 10 cycle/minute with double-box gripping.

These two solutions have been applied, in the last year, to pack and palletize primary packages as bags from HFFS and VFFS, jars, tubes and doypacks, for different products like chocolate pralines and tablets, candies, creams and healthy snacks.