Itp: i film termoretraibili oggi

Itp: i film termoretraibili oggi

La ricerca e l’impegno di ITP nel realizzare film sempre più sostenibili si concretizza negli spessori ridotti, e quindi più leggeri, ma con pari prestazioni meccaniche

Il film termoretraibile in polietilene rappresenta un sistema leggero, altamente protettivo dagli urti e dalla polvere, completamente riciclabile, conveniente ed efficiente per il contenimento di più unità di prodotto.

La funzione primaria dei film termoretraibili per fardelli di bevande in bottiglia o in lattina è il contenimento saldo e compatto del contenuto. Anche le proprietà meccaniche rappresentano un requisito fondamentale, per evitare danneggiamenti in fase di trasporto.

Dal 1972 ITP è specializzata nella produzione di film flessibili, tra cui i termoretraibili.

I film di ITP, adeguatamente rigidi, presentano un’elevata resistenza alla lacerazione, e un’ottima resistenza alla rottura e alla punturazione.

La ricerca e l’impegno di realizzare film sempre più sostenibili si concretizza negli spessori ridotti, e quindi più leggeri, ma con pari prestazioni meccaniche. Oggi tuttavia si spinge oltre, concentrandosi anche su film prodotti con resine ottenute da risorse rinnovabili o riciclate.Il nuovo RecyTermoPCR è un film termoretraibile riciclabile al 100% e contenente fino all’80% di riciclato post-consumo (PCR). Adatto a tutte le applicazioni secondarie, tra cui beverage, personal care e igiene della casa, ha da poco ottenuto il marchio Plastica Seconda Vita, che l’Istituto per la Promozione delle Plastiche da Riciclo riserva ai materiali ottenuti dalla valorizzazione dei rifiuti plastici. La presenza fino all’80% di PCR (post-consumo riciclato), che si aggiunge al contenuto di materiale pre-consumo fornito dal processo di produzione di ITP (scarto industriale), fornisce una soluzione riciclata e riciclabile.

Precisione nella stampa

Lavorando per l’industria alimentare e del beverage su prodotti da scaffale, molta attenzione deve essere posta ai profili colore. Partendo dal campione progettuale del cliente, il punto di riferimento per i profili colore è sempre il Cromaline. Una volta validati dal cliente, i profili sono salvati in memoria nel sistema SAP di ITP. E questo vale sia per i parametri di stampa, sia nella formulazione degli inchiostri. La “cucina inchiostri” infatti contiene e registra le ricette anche per i colori speciali di ogni cliente.

La stampa in ITP viene effettuata su circa 6.000 tonnellate di film flessibile per imballaggio, su un totale produzione di circa 40.000.

Il tutto per un totale di 120 milioni di metri lineari di materiale, tra polietilene e film termoretraibile per fardellaggio.

Shrinking films today

ITP’s research and commitment to create increasingly sustainable films finds expression in reduced thicknesses, meaning lighter packaging, thus with equal mechanical performance

Polyethylene shrink films prove to be a light, highly protective from impacts and dust, completely recyclable, convenient, and efficient method for the packaging of multiple units of product.

The primary function of shrink films for bundles of bottled or canned beverages is to hold the contents therein firmly and compactly.

Mechanical properties are also a fundamental requirement, to avoid damage during transport.

Since 1972, ITP has specialized in the production of flexible films, including shrink films.

ITP films, properly rigid, have a high resistance to tearing, and excellent resistance to breakage and puncture.

The research and commitment to create increasingly sustainable films finds expression in reduced thicknesses, meaning lighter packaging, thus with equal mechanical performance. Today, however, it goes further, also focusing on films produced with resins obtained from renewable or recycled resources.

The new RecyTermoPCR is a 100% recyclable heat-shrinking film containing up to 80% post-consumer recycled (PCR). Suitable for all secondary applications, including beverage, personal care and home hygiene, has just got the prestigious “Second life plastic” brand PSV, which the Institute for the Promotion of Recycled Plastics reserves for materials obtained from the valorization of plastic waste.

The presence of up to 80% PCR (post-consumer recycled), together with the content of pre-consumer material provided by the ITP production process (industrial waste), provides a recycled and recyclable solution.

Precision in printing

When working on the shelf products for the food and beverage industry, great attention must be paid to colors outcome.

Starting from the customer’s design sample, the target for colour standard is always the Cromaline (colour proof). Once validated by the customer, the colour standards are stored in the ITP SAP system. And this applies both to the printing parameters and to the ink formulation. The ‘ink kitchen’ in fact contains and records the recipes also for the special colours of each customer.

ITP printing is carried out on approximately 6,000 tons of flexible film for packaging, on a total production of around 40,000.

All for a total of 120 million linear meters of material, including polyethylene and shrink film for bundling.