ICI Caldaie: Rummo, rinascere grazie a partner unici

ICI Caldaie: Rummo, rinascere grazie a partner unici

Dall’unione di molteplici competenze nascono progetti personalizzati ed efficienti. ICI Caldaie si conferma partner insostituibile per i percorsi di efficientamento energetico

#SAVERUMMO il contributo di ICI Caldaie

Nell’ottobre del 2015 un’ondata di maltempo colpì l’area del Sannio, in Campania. Le piogge persistenti che riguardarono tutti i bacini d’acqua del Sannio provocarono l’esondazione dei fiumi Calore, Tammaro e Sabato, provocando un’onda di piena che ricoprì di acqua e fango gli impianti della zona industriale di Ponte Valentino. Tra le molte aziende coinvolte, il nubifragio colpì violentemente lo storico pastificio Rummo, distruggendo i macchinari, danneggiando le materie prime e bloccando la produzione.

Nonostante i danni irreversibili, la dirigenza non prese mai in considerazione la possibilità di chiudere. Grazie alla determinazione dei dipendenti, circa 150, e con l’aiuto della Rete, partì una campagna spontanea di solidarietà sui social che coinvolse consumatori e supermercati di tutta Italia, invitando all’acquisto di confezioni di pasta Rummo.

L’hashtag #saveRummo diventò virale e il marchio si fece beffa della tragedia con lo slogan “l’acqua non ci ha mai rammollito”.

Rummo è un’impresa familiare che produce pasta di semola di grano duro dal 1846, esportandola in 45 Paesi, e che grazie al duro lavoro e a un impegno appassionato continuerà a farlo per molto tempo.

Altri protagonisti insostituibili della storia di questa rinascita sono i tanti partner con cui il pastificio collabora, professionisti qualificati e affidabili, che hanno sostenuto la causa sin da subito. Tra questi c’è l’azienda veneta ICI Caldaie che con il suo know-how ha contribuito al miglioramento energetico del pastificio.

L’inizio di una collaborazione di successo

Un anno dopo l’alluvione, il Pastificio Rummo decide di migliorare il percorso di ammodernamento dei propri impianti con la volontà di ridurre significativamente i consumi energetici primari, mantenendo gli elevati standard qualitativi che caratterizzano da sempre i prodotti del brand Rummo. Per realizzare questo ambizioso obiettivo Rummo si affida a un’importante ESCO (Energy Service Company) operante nel settore industriale, la S4E System (www.s4esystem.it), che a sua volta da tempo collabora con ICI Caldaie, industria produttrice di caldaie e generatori di vapore con sede a Verona.

La S4E System caldeggia subito l’inizio di una collaborazione più ampia con ICI Caldaie in quanto azienda all’avanguardia nel panorama italiano. Sin dagli inizi del nuovo millennio, infatti, ICI Caldaie è impegnata nell’esplorazione di possibili alternative in ambito energetico, volte alla diminuzione della produzione di CO2 e a una effettiva sostenibilità degli impianti che realizza.

Per fare ciò, da sempre si avvale del contributo di partner nazionali e internazionali, tra cui centri di ricerca, università e aziende produttrici e di metodi innovativi (tra i quali il design thinking, processo volto alla risoluzione di problemi complessi incentrato sulle persone), perché fortemente convinta che solo attraverso un know-how molteplice e poliedrico si riesca ad arrivare alla creazione di un sistema realmente efficiente e funzionale sotto ogni punto di vista, dove la caldaia è solo una delle componenti in gioco.

Nel caso specifico di Rummo, l’esigenza era quella di continuare a migliorare la qualità della sua pasta, contenendo i costi energetici e diminuendo l’impatto ambientale dell’azienda. Avvalendosi delle reciproche competenze, ICI Caldaie e S4E System mettono a punto delle soluzioni che rispondono perfettamente ai requisiti del pastificio beneventano.

Gli interventi e i risultati

L’attività di progettazione e revamping, in collaborazione con i tecnici di stabilimento, si sviluppa per tutto il 2016 e si conclude alla fine del 2017. Gli interventi si sono rivolti principalmente alla centrale termica, ma hanno coinvolto anche la centrale frigorifera, la centrale aria compressa, la centrale vuoto e il sistema generale di monitoraggio energetico della centrale termica e frigorifera, proseguendo poi con la Diagnosi Energetica eseguita ai sensi del D.Lgs 102/2014. Il principale intervento in centrale termica voleva migliorare il rendimento di produzione dell’acqua surriscaldata.

S4E System ha quindi individuato l’intervento da fare, rilevando una situazione ex ante con rendimento utile nominale pari all’86% caratterizzata dalla presenza di una caldaia che utilizzava olio diatermico come fluido termovettore intermedio per la produzione di acqua surriscaldata a 140°C. Sulla caldaia in questione era presente un preriscaldatore dell’aria comburente.

Si è così deciso di migliorare il rendimento di produzione di acqua surriscaldata introducendo una caldaia ICI Caldaie ASGX EN 6000 ad acqua surriscaldata da 6 MW, dotata di economizzatore per il recupero termico sui fumi e caratterizzata da un rendimento utile nominale pari al 94%. Ad oggi, la caldaia che lavora sulle tre linee di produzione pasta presenti in Sala 2 produce a pieno regime circa il 50% della potenza nominale. Ciò si traduce in un risparmio di consumo di metano pari a 200.233 Sm3/anno, equivalente a circa 58.000 €/anno.

Con la nuova configurazione impiantistica è stata inoltre eliminata la pompa di circolazione dell’olio diatermico (pompa olio diatermico Q=400mc/h H=35mt c.l. Pel ass= 45kWel) con un conseguente risparmio di energia elettrica pari a 356.400 kWh/anno, equivalente a circa 28.500 €/anno.

Il percorso di efficientamento energetico ha prodotto i risultati sperati: abbassamento dei costi e riduzione dell’impatto ambientale. Nel complesso, l’intervento proposto dalla S4E System e realizzato mediante l’introduzione di una caldaia ICI Caldaie ha portato a un risparmio di circa 234 TEP /anno, una riduzione di costi di circa 86.500 €/anno e a una diminuzione di circa 520,86 tonnellate di CO2.

Il processo di miglioramento energetico non si limita qui, ma ha coinvolto altri settori ottenendo eccellenti risultati.

Nella centrale frigorifera si è ricavata una riduzione dei consumi energetici per la produzione di acqua refrigerata modificando la configurazione impiantistica e migliorando l’efficienza di produzione dell’acqua refrigerata conseguendo un EER di 4.5.

Questo risultato è stato possibile inserendo dei gruppi frigo con compressori a vite sotto inverter e sostituendo lo scambiatore a piastre con un disconnettore idraulico a scambio diretto e a miscelazione in modo da lavorare alle stesse temperature dei tunnel di raffreddamento pari a 14°C. Il risparmio di energia elettrica è pari a 282.972 kWh/anno, equivalente a circa 22.600 €/anno, cioè 93 tonnellate di CO2 in meno immesse in atmosfera. Per quanto riguarda la centrale ad aria compressa, la situazione ex ante prevedeva dei compressori a giri fissi.

Questi sono stati sostituiti da compressori inverterizzati che hanno permesso un risparmio di energia elettrica assorbita pari al 30%, provocando un risparmio di energia elettrica pari a 325.387 kWh/anno, equivalente a circa 26.000 €/anno e a una riduzione di circa 107.38 tonnellate di CO2.

Infine, nella centrale vuoto è stata sostituita la pompa del vuoto con una pompa anello liquido raffreddata dall’acqua refrigerata prodotta dai gruppi frigo con una pompa raffreddata ad aria.

Tale sostituzione ha permesso un risparmio di energia elettrica di 30 kWel oltre al mancato utilizzo dell’acqua refrigerata per il raffreddamento, il che significa un risparmio di energia elettrica pari a 237.600 kWh/anno, equivalente a circa 19.000 €/anno e a circa 78.41 tonnellate di CO2 in meno immesse in atmosfera.

S4E System ha inoltre introdotto un sistema di monitoraggio energetico dedicato alla centrale termica e alla centrale frigorifera, e sono anche stati installati dei quadri con PLC e interfaccia digitale in sostituzione dei precedenti quadri di tipo elettromeccanico senza interfaccia digitale. Nel 2019 il Pastifico Rummo ha conferito alla S4E System l’incarico di effettuare e trasmettere la Diagnosi Energetica eseguita ai sensi del D.Lgs 102/2014.

Da una condizione critica, il giusto partner contribuisce alla risalita verso il successo

Quando le esigenze iniziali del cliente vengono totalmente soddisfatte non si può non parlare di successo. Un successo reso possibile grazie alla lungimiranza di aziende che non si pensano più in un’ottica individuale, esclusivamente come semplici produttori, ma vedono il progetto su larga scala.

Solamente se si è guidati dalla volontà di realizzare una soluzione a 360 gradi si possono instaurare partnership con aziende che hanno specializzazioni diverse, al fine di mettere insieme più competenze per sviluppare dei progetti completi. Con questa ambizione in mente, un’azienda come ICI Caldaie ha collaborato al processo di miglioramento energetico di un’altra azienda, in questo caso il pastifico Rummo, non semplicemente offrendo le proprie caldaie, ma partecipando a un percorso di progettazione che ha coinvolto tanti altri ambiti.

Partendo da un’urgenza specifica, apportare degli interventi utili al risparmio energetico, si è riusciti a creare una condizione di risparmio in senso più ampio, rendendo sostenibile l’azienda e continuando a mantenere gli elevati standard qualitativi di efficienza e produttività.

Questa storia ci insegna che insieme ai partner giusti e seguendo le esigenze del cliente, è possibile offrire non solo un prodotto, ma un sistema su misura completo e innovativo.

Rummo, the rebirth thanks to unique partners

Customized and efficient projects stem from the union of many skills. ICI Caldaie stands out as an unreplaceable partner for energy efficiency

 #SAVERUMMO ICI Caldaie’s contribution

In October 2015, severe weather conditions hit the Sannio area, in Campania. Persistent rainfalls involved all water reservoirs of Sannio causing the flooding of Calore, Tammaro and Sabato rivers that mudded the plants of Ponte Valentino industrial area. Among the many businesses that suffered such downpour there was historic Pastificio Rummo pasta factory, whose machinery was destroyed, raw material badly damaged, and production stopped. Despite the dramatic situation, the company’s management never ever thought of closing.

Thanks to the determination of its about 150 employees’ and the help of the Internet, a solidarity campaign started on the social media involving consumers and supermarkets of Italy all over, inviting to buy Rummo pasta. #saveRummo went viral and the brand mocked the tragedy with the slogan “Water has never softened us”.

Rummo is a family business that has been producing hard wheat semolina since 1846, exporting it to 45 Countries, and thanks to hard work and commitment it will continue its business for long time ahead.

The many partners with which Rummo cooperates, skilled and reliable professional people, are some other irreplaceable players of this story of rebirth. Among them, we find the company ICI Caldaie which has greatly contributed to the pasta factory’s energy improvement.

The beginning of a successful cooperation

After one year since the flooding, Pastificio Rummo decided to improve the renovation of its systems as to significantly reduce primary energy consumption, whilst keeping its quality standard high. To hit this ambitious goal, Pastificio Rummo relied on S4E System (www.s4esystem.it), an important Energy Service Company (ESCO) of the industrial sector that had long been working with ICI Caldaie, a boiler and steam generator producer headquartered in Verona.

S4E System immediately advocated a broader cooperation with ICI Caldaie, a company at the leading-edge of technology in Italy. Since the beginning of the new millennium, ICI Caldaie has been committed to finding possible energy alternatives to reduce CO2 production and produce truly eco-friendly plants. Therefore, it has always relied on national and international partners, such as research centres, universities, and producers as well as innovative methods (i.e. design thinking, a concept oriented to solving complex problems and focused on people) since it is strongly convinced that only through multiple and varied know-how, we can create a truly efficient and functional system from every viewpoint, where a boiler is just one of the players.

As regards Pastificio Rummo in particular, the issue was improving the quality of pasta while curbing energy costs and reducing impact on the environment. Thanks to their own experience, ICI Caldaie and S4E worked out solutions that perfectly met the company’s requirements.

Works and results

The design and revamping activity – in cooperation with the factory’s technicians, took up as long as 2016 and 2017. The works involved mainly the thermal electric power plant, but also the refrigerating plant, compressed-air plant, vacuum plant, and the general energy management plant of the thermal and refrigeration plants, to proceed with an Energy Diagnosis as per the D.Lgs 102/2014. The major work on the thermal plant aimed at improving the yield of super-heated water production.

S4E System identified the action to take, finding an ex-ante situation with nominal profit yield of 86%, characterized by a boiler that used diathermic oil as intermediate thermal fluid for super-heated water production at 140°C. That boiler was provided with a combustion air pre-heater.

Therefore, it was decided to improve the super-heated water production by installing an ICI Caldaie ASGX EN 6000 boiler with capacity 6MW, provided with an economizer for heat recovery on flue gases and featuring nominal heat output equal to 94%.

Today, the boiler working with the three pasta production lines in Room 2 generates at full speed about 50% of the normal power, for methane consumption saving of 200.233 Sm3/year, equal to 58,000€/year.

With the new plant configuration, the diathermic oil circulation pump has been eliminated (diathermic oil pump Q=400mc/h H=35mt c.l. Pel ass= 45kWel) for energy saving equal to 356,400 kWh/year, and about 28.500 €/year.

The energy efficiency process has produced the expected results: reduced costs and environmental impact. In the whole, the works proposed by S4E System and the installation of an ICI Caldaie boiler determined saving of about 234 TEP/year, cost reduction of about 86,500/year, and CO2 reduction of about 520,86 tons.

The energy improvement process has also involved other sectors and achieved excellent results.

Energy saving for refrigerated water production has been possible in the refrigeration plant by modifying plant configuration and improving refrigerated water production efficiency, thus achieving EER 4.5. This result has been possible by adding refrigerated groups with screw compressors with inverter and replacing the plate exchanger with a direct exchange and mixing hydraulic disconnector in such as way as to work at the same temperature as cooling tunnels, 14°C.

Power saving is 282,972 kWh/year, equalling to about 22,600 €/year, and 93 tons of CO2. Previously, the compressed-air plant was equipped with fixed-revolution compressors.

They have been replaced by inverterized compressors that saved 30% of power, resulting in energy saving of 325,387 kWh/year, equal to about 26,000€/year and CO2 reduction of about 107,38 tons.

Finally, the vacuum pump in the vacuum station has been replaced with a liquid-ring pump cooled by the refrigerated water produced by the refrigerating unit by an air-cooled pump.

This replacement resulted in 30 kWel energy saving and zero use of refrigerated water for cooling; hence, power saving was 237,600 kWh/year, equal to about 19,000€/year and about -78.41 ton/CO2 emissions.

S4E System has also introduced an energy monitoring system dedicated to the thermal power plant and refrigeration plant, as well as control boards with PLC and digital interface to replace the previous electromechanical boards with no digital interface. In 2019, Pastificio Rummo trusted S4E System for the Energy Diagnosis fully complying with the D.Lgs 102/2014.

From a critical condition, the right partner contributes to the revival

When initial requirements are fully met, we cannot but talk of success, possible thanks to the farsightedness of some companies whose perspective is not longer individual, as simple producers, but as a broader outlook.

If you are strongly determined to create an all-round solution you can start partnering with companies with diverse expertise, which would blend to create complete projects. With this goal, ICI Caldaie has cooperated to improve the energy efficiency of another company, Pastificio Rummo this case, not only by simply offering its boilers but also by participating in a project that involved many other areas. Starting from a specific urgent need, like operating useful works to achieve energy saving, it was possible to create saving in a broader sense, making the company sustainable and keeping efficiency and quality production standards high.

This story teaches us that together with the right partners and following customer’s needs, it is possible to offer not only a product but also a complete and innovative tailored system.