Enoliexpo torna a Bari dal 19 al 21 marzo 2020 con FerderUnacoma...

Enoliexpo torna a Bari dal 19 al 21 marzo 2020 con FerderUnacoma come prestigioso partner

Dopo il grande successo della prima edizione pugliese e accogliendo le richieste pervenute da gran parte degli espositori, EnoliExpo – rassegna di macchinari, attrezzature e tecnologie per le filiere dell’olio e del vino – torna alla Fiera del Levante di Bari dal 19 al 21 marzo 2020.

È stato infatti deciso che la biennalità della manifestazione ricadrà negli anni pari, in alternanza ad ExpOliva, la fiera internazionale di Jaén, in Spagna che si tiene negli anni dispari.

Ed il fatto che – per l’elevato numero di visitatori ed espositori nonché per l’alto livello tecnico dei convegni – EnoliExpo sia stata accostata alla principale fiera mondiale dell’olivicoltura, è motivo non solo di grande soddisfazione da parte degli organizzatori, ma di rinnovato impegno per migliorarsi ulteriormente e diventare un punto di riferimento nel panorama nazionale e nel bacino del Mediterraneo.

EnoliExpo, dunque, come prima ed unica fiera nazionale della filiera olivicolo-olearia, ma non solo. Perché la rassegna di Bari si qualifica per essere anche la principale manifestazione per la filiera viticola-enologica del centro-sud Italia.

I due settori strategici dell’agroalimentare italiano, insomma, si mettono insieme in questa fiera per presentare alle decine di migliaia di produttori di olive e olio e di uve e vino le principali novità del mercato, sia per la migliore gestione agronomica degli oliveti e dei vigneti, che per l’introduzione delle migliori tecnologie in frantoio o in cantina, fino all’intero processo di imbottigliamento e packaging.

Chi oggi lavora in questi due settori sa che potrà trovare a Bari quanto di più innovativo oggi è presente per migliorare i processi produttivi con l’obiettivo di abbattere i costi, aumentare le rese e puntare alla qualità. La grande adesione di espositori – con la partecipazione dei principali marchi – vedrà l’intero padiglione principale della Fiera del Levante occupato in tutti i suoi spazi per una rassegna ricca e completa di proposte e soluzioni per ogni tipo di esigenza e per ogni tipologia di azienda.

Tra le novità che caratterizzeranno l’edizione 2020 vi è anche la partnership con FederUnacoma, la Federazione Nazionale Costruttori Macchine Agricole che darà ulteriore valore aggiunto sia in termini di prestigio che di presenza di marchi leader nel settore. “La sinergia che nasce tra EnoliExpo e la Federazione dei costruttori di macchine agricole – ha avuto modo di sottolineare al riguardo il presidente della Nuova Fiera del Levante, Alessandro Ambrosi – è importante per far crescere territori ed aziende. Abbiamo assoluto bisogno che vi siano relazioni costanti tra i protagonisti che ruotano attorno al mondo fieristico perché ciò si traduce in vantaggi per tutti”.

Sia il presidente di EnoliExpo, Sonia Villani, che l’amministratore delegato di FederUnacoma, Massimo Goldoni, hanno tenuto a precisare concetti molto chiari: è finito il tempo in cui una fiera era una semplice esposizione di prodotti. Oggi è piuttosto un’agorà dove far intrecciare rapporti e creare opportunità. Questo accordo è dunque un valore aggiunto per tutti, in particolare per il sistema di aziende olivicole e vitivinicole. Un grande patrimonio da sostenere e valorizzare, consapevoli tutti che si debba puntare sulla qualità dei nostri prodotti, perché è l’unica arma con cui vincere la concorrenza.

EnoliExpo, come detto, sarà aperta ai mercati stranieri, in particolare per quei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo e che hanno fame di tecnologie e innovazioni per impiantare nuovi oliveti e nuovi vigneti e per cominciare a produrre sempre più qualità sia per l’olio che per il vino. In tale ottica sarà selezionato un congruo numero di operatori stranieri dell’area balcanica e del nord Africa con una loro partecipazione in fiera per prendere contatti con le aziende espositrici. Del resto, è noto che in fatto di tecnologie, specialmente quelle legate alla trasformazione, l’Italia è leader mondiale con aziende che sono un simbolo di innovazione in tutto il mondo.

Sarà una fiera, inoltre, che punterà a valorizzare ulteriormente le collaborazioni avviate con importanti Istituzioni, Enti di Ricerca, Università, Organizzazioni e Ordini Professionali, vale a dire tutti quei soggetti che nel corso dell’edizione di quest’anno hanno contribuito ad elevare la qualità di una rassegna espositiva che ha come peculiarità di essere l’unica a livello nazionale capace di promuovere le intere filiere dei due settori.

L’appuntamento di Bari, considerato l’alto numero di produttori che richiamerà, sarà anche l’occasione per un confronto a tutto campo con le istituzioni. Coinvolti per l’occasione sia il Ministero delle Politiche Agricole che i rappresentanti italiani nell’Unione Europea, oltre ovviamente alle istituzioni regionali. Tra nuova Pac e le Ocm Vino e Olio, infatti, saranno tante le novità in vista per questi due settori che meritano di essere approfondite.

Sarà ampliata e rafforzata la campagna di marketing per favorire una sempre maggiore platea di operatori professionali – italiani e stranieri – interessati a conoscere le innovazioni tecnologiche e le ultime soluzioni sia per le attività agronomiche tra oliveti e vigneti, sia per le fasi di trasformazione in frantoio e cantina, fino all’imbottigliamento e alla commercializzazione di olio e vino.

Insomma, una grande sfida che parte in anticipo per arrivare all’appuntamento di marzo con tutte le carte in regola per centrare aspettative e opportunità di chi opera con passione, impegno e professionalità nell’olivicoltura e nella vitivinicoltura.

www.enoliexpo.com


EnoliExpo to return to Bari from 19-21 March 2020in prestigious partnership with FederUnacoma

 

Following the huge success of the 1st Apulian edition and on unanimous request from the exhibitors, EnoliExpo – the trade show for machinery, technologies, products and services for the wine & olive oil industries – will be back in Bari (Southern Italy) from 19-21 March 2020.

A decision has been made to run the biennial show on even years to alternate with ExpOliva, the international show that takes place in Jaén, Spain, on odd years.

And it’s a fact that – thanks to the high number of visitors and exhibitors coupled with a thick programme of conferences and technical seminars – EnoliExpo is now proudly matching the world’s leading show for the olive-growing and the olive oil industry and this is of great satisfaction for the organisers who are fully and constantly dedicated to delivering an event that is aiming at becoming a reference point for the wine and olive oil industries both in Italy and across the whole Mediterranean region.

EnoliExpo is not only “the first and only” national trade show for the olive-growing & the olive-oil supply chain in Italy but is also “the only” trade show catering to the wine-growing and wine-making sector in central and Southern Italy thanks to the strategic location of the city of Bari.

Two of the most important sectors of the Italian agricultural and food industry are joining forces at EnoliExpo with the aim of presenting the latest technologies, products and solutions for a better management and a more efficient execution of the operations in the olive groves and vineyards and also for the production of wines and olive oil of higher quality through to the bottling and packing.

All those involved in these two sectors will find themselves in front of the best that the market has  to offer in terms of technologies and solutions to help them improve the production process, lower costs, increase yields and the quality of wines and olive oil; the increase in the number of exhibitors  – with the presence of all leading brands – will have the main hall of “Fiera del Levante” exhibition centre occupied to its full capacity for a show that is guaranteed to meet the demand from all buyers of the wine & olive oil supply chain.

What’s more, the newly established partnership with FederUnacoma – the Italian Federation of Agricolture Machinery Manufacturers – will add more value and prestige to the 2020 edition as it will contribute to increasing the participation of more leading brands.

“The new synergy between EnoliExpo and the Federation of Agricolture Machinery Manufacturers” in the words of the President of the Nuova Fiera del Levante, Dr. Alessandro Ambrosi, “is key to the economic growth of regions and companies” while he adds that “we absolutely need a strong and lasting relationship amongst all players who gravitate around the trade exhibition world in a way that it will bring more benefits for all”.

Both the President of EnoliExpo, Ms. Sonia Villani and the MD of FederUnacoma, Mr. Massimo Goldoni, have underlined a clear concept: “gone are the days when a show was just a mere product showcase, today a show is instead an agora where relationships intertwine and opportunities arise,  this new collaboration represents an added value for all and in particular for the olive-growing and wine-growing companies, a big heritage that must be sustained and enhanced bearing in mind that we all must work towards obtaining a higher quality for our products, the only way to stand ahead of the competition.”

EnoliExpo is also reaching out to foreign markets especially those of the Mediterranean basin which more than others are in need of new technologies and innovative tools to plant new olive groves and vineyards and start producing olive oil and wines of a higher quality; to this aim a considerable number of foreign buyers from the Balkans region and North Africa have been invited to visit the show;  in fact it is well-known that when it comes to technologies, especially in the food-processing sector, Italy leads the way with companies that are a true symbol of innovation throughout the world.

EnoliExpo also aims at strengthening the collaboration with important institutions, research bodies, universities, organizations and industry associations, that is to say all those that playing a part in this year’s edition have contributed to raising the quality of the show, the only national event capable of promoting the supply chain of both the wine and olive oil sectors.

The Bari appointment will not only attract a high number of manufacturers but will also be a chance to have a wide debate with the institutions; also involved in the debate will be the Ministry of Agricultural Policies, the Italian Representatives at the EU and the local Institutions;  the new PAC and the OCM Wine & Oil to be applied to these two sectors are among the topics to be debated and will be the subject of an in-depth analysis.

Also, the marketing & communication campaign will be strengthened and expanded to reach out to the widest possible Italian as well as international audiences of industry professionals that are interested in discovering new technologies and the latest solutions to apply to the olive groves and vineyards and to the wine and olive oil production process from harvest to bottling through to the sale of both products.

In conclusion, a new challenge has already started with the aim of reaching the March appointment with all that it takes to hit the target and deliver on the expectations of all those who operate in wine and olive oil sectors with passion and dedication.

www.enoliexpo.com