Vino e tecnologia: Simei 2019 anticipa il futuro del settore

Vino e tecnologia: Simei 2019 anticipa il futuro del settore

Dal 19 al 22 novembre 2019 la 28esima edizione di SIMEI, Salone Internazionale Macchine per Enologia e Imbottigliamento a Milano Fiera – Rho

“La 28esima edizione di SIMEI, che si terrà nel prossimo mese di novembre a Fiera Milano, sarà davvero unica nel suo genere. La macchina organizzativa da oltre un anno si sta muovendo per dare vita ad un evento che non solo si confermerà catalizzatore per tutti i migliori produttori della tecnologia dedicata al mondo del vino, ma che si preannuncia sempre più uno spazio d’incontro e confronto tra gli operatori del settore vitivinicolo e le aziende produttrici di macchine e prodotti per l’enologia e il beverage, grazie ad una serie di appuntamenti e ospiti internazionali che andranno ad affrontare, attraverso convegni e dibattiti, i nodi centrali del nostro settore, anticipando come sempre tendenze e soluzioni”. Con queste parole Paolo Castelletti, Segretario Generale di Unione Italiana Vini, presenta l’edizione 2019 di SIMEI, il salone leader a livello internazionale delle tecnologie per l’enologia e l’imbottigliamento che si terrà a Milano Fiera – Rho dal 19 al 22 Novembre. Un’edizione che confermerà la presenza dei migliori operatori e che si proporrà come luogo privilegiato di networking dove confrontarsi sui grandi temi del settore e valorizzare così le innovazioni proposte dall’industria. Inoltre, pur mantenendo la propria “verticalità” sul mondo del vino, SIMEI si apre, in maniera organica e strutturata, a quelle filiere affini quali l’olio, le birre e il vasto mondo degli spirits che, con l’enologia, condividono sempre di più processi, pratiche produttive e, quindi, tecnologie e accessori. Tra i temi principali dell’edizione 2019 quello dedicato al design e all’architettura, espresso dalla presenza del celebre architetto francese Olivier Chadebost, creatore di progetti di cantine iconiche del calibro di Chateau d’Yquem e di Cheval Blanc, che approderà al SIMEI 2019 per presentare, in due importanti conferenze, le nuove tendenze del design legate al mondo del vino. Firmato Chadebost sarà anche l’esclusivissimo WineBar all’interno della Fiera: un’esperienza sensoriale in un ambiente che rispecchia a fondo la personalità dell’archistar e la sua filosofia. In occasione di SIMEI 2019, sarà inoltre organizzato il primo Simposio Internazionale sull’utilizzo del legno in enologia, che metterà a confronto alcuni tra i principali produttori vitivinicoli mondiali sulle modalità di utilizzo di questo prezioso materiale per l’affinamento del vino e sulle prospettive di sviluppo in campo enologico. Si rifletterà, con il supporto di giornalisti specializzati italiani e stranieri, su come è evoluto il gusto del vino nei diversi mercati del mondo rispetto al “legno” e quali sono le dinamiche evolutive della pratica enologica. Altro appuntamento in esclusiva sarà la prima Conferenza internazionale de ‘Le donne del vino’ che da tutto il mondo arriveranno al SIMEI per presentare le loro attività: una partecipazione internazionale che contribuirà a costruire un dibattito “globale”, trasformando così la vetrina espositiva in un grande palcoscenico.

E ancora a SIMEI 2019: il confronto sul packaging e il visual design dell’olio extra vergine d’oliva tra i due principali paesi produttori al mondo con l’italiano Luigi Caricato e lo spagnolo Juan A. Peñamil, panel dedicati al mondo degli spumanti e dello champagne e di quale sarà il futuro di questi prodotti rispetto ai cambiamenti climatici e, infine, un programma di incontri sulla formazione e aggiornamento in tema di ricerca enologica.

“SIMEI è sempre più globale – conclude Castelletti. La parola d’ordine anche di questa edizione sarà incoming. Infatti sono oltre 400 i buyer già confermati provenienti da tutto il mondo che, per la prima volta, avranno a disposizione una piattaforma tecnologica online attraverso la quale potranno iscriversi e prendere appuntamenti diretti con espositori e ospiti per vivere al meglio e in modo efficace la visita a SIMEI. Un altro servizio, questo, che rappresenta un punto di forza ulteriore dell’evento teso a rendere più produttiva ogni relazione, consentendo al mondo vitivinicolo di operare”.

Wine and technology: Simei 2019 anticipates the future of the sector

From the 19th to the 22nd November 2019, the 28th edition of SIMEI, the International Exhibition of Winemaking and Bottling Machinery at Milano Fiera – Rho“

The 28th edition of SIMEI, due to be held at Fiera Milano next November, will be truly unique. Organisation began over a year ago to create an event that is not only a catalyst for all the best producers of technology dedicated to the world of wine, but is also increasingly shaping a place for operators in the wine sector and machinery and product manufacturers for wine and beverages in general to meet and exchange ideas, thanks to a series of international events and guests that will address, through conferences and debates, the central issues of our sector, anticipating trends and solutions as always ”. This is how Paolo Castelletti, General Secretary of the Unione Italiana Vini, presented the 2019 edition of SIMEI, the leading international exhibition of winemaking and bottling technologies to be held at Milano Fiera – Rho from 19 to 22 November. An edition that can once again count on the presence of the top operators and that will provide a privileged venue for networking and discussion on the major issues in the sector and thus promotion of the innovations proposed by the industry. Moreover, while maintaining its “verticality” in the world of wine, SIMEI opens, in a comprehensive way, to similar supply chains such as oil, beer and the vast world of spirits that, with wine, increasingly share processes, production practices and, therefore, technology and accessories. Among the main themes of the 2019 edition is design and architecture. The famous French architect Olivier Chadebost, creator of iconic cellar projects such as Chateau d’Yquem and Cheval Blanc, will be coming to SIMEI 2019 to present, in two important conferences, the new design trends linked to the world of wine. Another project signed by Chadebost will be the exclusive WineBar inside the exhibition: a sensorial experience in an atmosphere that fully reflects the personality of the archistar and his philosophy.

At Simei 2019, there will also be an important International Symposium on the wood sector. This will look at some of the world’s leading wine producers and how they use this precious material and the relative prospects for development in the wine sector. Another exclusive event will be the first International Conference of ‘Women in Wine’ who will be coming from all over the world to SIMEI to present their activities: an international group that will contribute to building a “global” debate, thus transforming the showcase into a big stage. And another event at SIMEI 2019: the debate on packaging and visual design of extra virgin olive oil between the two main producing countries in the world with Luigi Caricato from Italy and Juan A. Peñamil from Spain, panels dedicated to the world of sparkling wines and champagne and what the future of these products will be in relation to climate change and, finally, a programme of meetings on training and updating on the subject of wine research.

“SIMEI is increasingly global,” Castelletti concluded. Once again, the password for this edition will be incoming.   In fact, over 400 buyers from all over the world have already confirmed their participation. For the first time, they will benefit from an online platform through which they will be able to register and fix direct appointments with exhibitors and guests in order to enjoy their visit to SIMEI in the most effective way. This is another service that represents a further strength of the event aimed at making relations more productive, allowing the wine world to operate on sure paths in a dedicated setting”.