Vinitaly 2019, la più grande di sempre

Vinitaly 2019, la più grande di sempre

  • espositori:4.600, da 35 Paesi
  • spazio espositivo: 100.000 metri quadrati
  • visitatori: 125.000, da 145 Paesi

Il 53° Vinitaly ha registrato 125.000 presenze da 145 nazioni, in linea con l’edizione precedente ma aumentando invece la qualità e il numero dei buyer esteri accreditati che quest’anno registrano ancora un aumento del 3% per un totale di 33.000 presenze.

“È stato il Vinitaly più grande di sempre con 4.600 aziende, 130 in più dell’anno scorso, e 100mila metri quadrati espositivi netti, ma da domani saremo già al lavoro per migliorare ancora – commenta Maurizio Danese, presidente di Veronafiere –. Continua la focalizzazione sulla selezione di visitatori verso una presenza sempre più professionale e internazionale. A riprova, sono aumentate di 20mila, per un totale di 80.000, le presenze di wine lover al fuori salone di Vinitaly and the City. Registriamo molta soddisfazione da parte degli espositori e questo significa che la svolta intrapresa nel 2016 è la direzione da seguire. Dopo quella in Brasile, abbiamo lanciato la nuova piattaforma di promozione Wine To Asia attiva dal 2020 in Cina, a Shenzhen”.

“Una delle cifre anche di questa edizione di Vinitay è stata di sicuro l’internazionalità, con l’ulteriore

incremento del 3% dei top buyer presenti tra i padiglioni – spiega Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere –. Merito delle ulteriori risorse investite sull’attività di incoming, con la selezione e gli inviti da 50 paesi target e la collaborazione con Agenzia ICE. Nella top five delle provenienze degli operatori primeggiano gli Stati Uniti (+2% sul 2018), seguiti da Germania (+4%), Regno Unito (+9%), Cina (+3%) e Canada (+18%). Su questo fronte molte bene il Giappone (+11%): un risultato che, sommato agli altri registrati dal Far East, supporta la nostra scelta di creare un nuovo strumento di promozione permanente dedicato all’Asia.

Ma questo è stato anche un Vinitaly sempre più digital e connesso che ha certificato la centralità nella nostra community globale della Directory online in nove lingue che conta più di 4.500 aziende e 18mila vini (aumentati del 20%) e ha registrato oltre 1 milione di visite nelle ultime due settimane, senza dimenticare il debutto della geolocalizzazione nei padiglioni, per facilitare l’incontro tra domanda e offerta”.

Ad integrare e ampliare l’offerta di Vinitaly, si sono svolte come ogni anno in contemporanea Sol&Agrifood, la manifestazione di Veronafiere sull’agroalimentare di qualità ed Enolitech, rassegna su accessori e tecnologie per la filiera oleicola e vitivinicola, a cui quest’anno si è affiancata Vinitaly Design che ha proposto prodotti e accessori che completano l’offerta legata alla promozione del vino e all’esperienza sensoriale: dall’oggettistica per la degustazione e il servizio, agli arredi per cantine, enoteche e ristoranti, sino al packaging personalizzato.

La prossima edizione di Vinitaly è in programma dal 19 al 22 aprile 2020.

Vinitaly 2019: the biggest, ever

  • Exhibitors:4,600, from 35 countries
  • Exhibition area:100,000 sq.m
  • Visitors:125,000, from 145 countries

    The 53rd Vinitaly attracted 125,000 visitors in total from 145 countries, in line with the previous edition, while at the same time ensuring higher quality and number of accredited international buyers, up this year by +3% for a total attendance of 33,000.

    “This was the largest ever Vinitaly with 4,600 companies (130 more than last year) and 100,000 net square metres of exhibition space. Nonetheless, tomorrow we will resume our hard work to achieve even more improvements,” said Maurizio Danese, President of Veronafiere. The focus on selecting visitors to ensure increasingly professional and international attendance continues. This is also highlighted by the number of wine lovers taking part in the Vinitaly and the City event, up by 20,000 for an overall total of 80,000. We received a great deal of positive feedback from exhibitors and this means that the turning point implemented in 2016 is the right direction to take. Following the project in Brazil, we also announced the new ‘Wine To Asia’ promotional platform that will become operative in Shenzhen, China, in 2020.”

    “One of the distinguishing aspects of this edition of Vinitaly was undoubtedly its internationality, with a further increase of 3% for top buyers touring in the show halls,” said Giovanni Mantovani, CEO of Veronafiere. This is thanks not the least to growing investments for incoming activities, with selections and invitations involving 50 target countries and collaboration with the ICE Trade Agency. The top five countries of origin for operators attending Vinitaly saw number one spot go to the United States (+2% compared to 2018), followed by Germany (+4%), United Kingdom (+9%), China (+3%) and Canada (+18%). In this context, Japan also performed well (+11%): this result, combined with others achieved as regards the Far East, fully supports our decision to create a new permanent promotion tool dedicated to Asia. Yet this edition of Vinitaly was also increasingly digital and connected, confirming the central role in our global community of the online Directory in nine languages embracing more than 4,500 companies and 18,000 wines (up by 20%). It attracted more than 1 million visits over the last two weeks. Nor should be overlook the debut of geolocation in the show halls facilitating bringing supply and demand even closer together.”

    The offering at Vinitaly was integrated and expanded, as every year, by the simultaneous scheduling of Sol&Agrifood, Veronafiere’s quality agro-food show, and Enolitech, the event focusing on accessories and technologies for olive oil and wine production. This year also saw the debut for Vinitaly Design, presenting products and accessories to complement the offering associated with wine promotion and sensory experience: from items used for tasting and service, to furniture for wine cellars, wine stores and restaurants, as well as customised packaging.

    The next edition of Vinitaly is scheduled from 19 to22 April 2020.