STA: dispositivi separati per una gestione separata

STA: dispositivi separati per una gestione separata

La “ricetta” di STA per ridurre consumi e aumentare la flessibilità della tostatura

Da oltre trent’anni STA Impianti progetta, costruisce e commercializza sistemi per la tostatura del caffè, dedicati a piccole, medie e grandi torrefazioni. Tra le caratteristiche per cui le macchine STA sono apprezzate dal mercato rientrano la flessibilità e la possibilità di monitorare e rendere più efficiente il consumo energetico, mantenendo inalterata la qualità del prodotto. A tal fine, gli impianti STA ottimizzano il calore necessario a eseguire la tostatura, vantando al contempo un efficiente sistema per l’abbattimento dei fumi.

STA ha sviluppato un sistema di cottura e di smaltimento dei fumi particolarmente avanzato, basato su due elementi separati per la gestione delle due fasi.

Per quanto riguarda la fase di cottura, il sistema di immissione del calore, coperto da brevetto, elimina l’azione tipica del moto convettivo, trasmettendo il calore per convezione dall’alto verso il basso del tamburo di cottura, eliminando così quasi totalmente l’inerzia termica del sistema. Questo consente tempi di cottura inferiori e più precisione nella fase di tostatura, aumentando l’efficienza e, al contempo, la flessibilità dell’impianto. Da sempre, uno dei fattori chiave delle macchine progettate da STA è infatti la capacità di poter trattare caffè di qualità e tipologie differenti, garantendo in tutti i casi una tostatura di qualità. Inoltre, le macchine STA di ultima generazione sono equipaggiate con collettori di adduzione calore riprogettati, che consentono l’immissione di aria ambiente totalmente pre-riscaldata all’interno dell’area di processo. Questo avviene grazie ad opportuni travasi di immissione e porta ad un risparmio energetico nell’ordine del 20% rispetto ai precedenti impianti STA, già in grado di garantire una sensibile economia di esercizio rispetto alla concorrenza.

Un ulteriore risparmio è offerto dal sistema per l’abbattimento dei fumi, che raggiunge la massima efficienza solo quando è necessario, ossia durante gli ultimi minuti della tostatura, quando il caffè raggiunge temperature nell’ordine dei 150°-170°. A seconda della tipologia e del grado di tostatura desiderato, il torrefattore può gestire in maniera discrezionale la fase di abbattimento dei fumi, sia in modalità automatica che manuale, per arrivare ad una considerevole riduzione del consumo di gas. Questi risultati vengono ottenuti mantenendo gli impianti conformi alle più recenti normative anti-inquinamento. Tali principi sono caratteristici degli impianti STA e vengono ripresi su tutta la line up delle macchine, dalle piccole tostatrici da 5 kg alle unità destinate a grandi lotti produttivi.

Separate devices for separate management

STA’s “recipe” to reduce consumption and increase the flexibility of the roasting process

For over thirty years, STA Impianti has been designing, building and marketing systems for coffee roasting, dedicated to small, middle-sized and large coffee roasters. Flexibility and the option of monitoring and increasing the efficiency of energy use, without altering product quality, are among the features that the market appreciates in STA machines. To that end, STA facilities optimise the heat needed for roasting and, at the same time, an efficient system to reduce fumes makes them second to none.

STA have developed a particularly advanced system for roasting coffee and removing fumes, based on two separate elements for the management of the two phases.

With regard to the roasting phase, the patented heating system removes the typical action of convective motion, transmitting heat through convection from the top to the bottom of the roasting drum. In this way the system’s thermal inertia is almost nil. In turn, this leads to shorter cooking times and greater precision in the roasting phase, increasing efficiency and, at the same, the facility’s flexibility. One of the key factors in STA-designed machines has always been the capacity to process different coffee types and qualities, ensuring high-quality roasting in all cases. Additionally, the latest-generation STA machines are equipped with re-designed heating adduction collectors, which allow to deliver fully pre-heated ambient air into the processing area. This is achieved through suitable transmission inlets and leads to 20% energy savings compared to older STA systems, which can already guarantee considerable savings on running costs compared to competitor machines.

Further savings are achieved by the fume removal system, which reaches peak efficiency only when necessary, i.e. at the very end of the roasting process, when the coffee’s temperature is in the 150°-170°C range. Depending on the desired type and degree of roasting, coffee roasters can manage the fume removal phase at their discretion, manually or automatically, which leads to a considerable reduction in gas consumption. All the results above are achieved in facilities that comply with the most recent environmental laws. These principles are typical of STA systems and can be found in the entire machine line-up – from small 5kg roasters to units designed for large production batches.