R+W a SPS, un 2017 da ricordare

R+W a SPS, un 2017 da ricordare

RWGiunta alla settima edizione, SPS IPC Drives Italia, corrispettivo dell’omonima fiera di Norimberga, che si è appena svolta a Parma, si riconferma come principale manifestazione per l’automazione industriale nel nostro Paese. 738 espositori (il 16% in più sul 2016) e oltre 33.000 visitatori, il 15% in più rispetto all’anno precedente, costituiscono il nuovo record da battere per l’evento, ormai un consolidato punto di riferimento per le aziende che producono o utilizzano soluzioni per l’automazione.

Non poteva mancare anche quest’anno R+W Italia, filiale italiana della multinazionale tedesca R+W GmbH, leader nella produzione di giunti di precisione per automazione meccanica, alberi di trasmissione e limitatori di coppia a sfere di precisione.

Marco Benvenuti, Responsabile Marketing dell’azienda, ci ha descritto le sue impressioni riguardo alla partecipazione dell’azienda alla fiera.2

Com’è andata questa edizione, in termini di numero di visitatori, sia conoscenze consolidate, sia nuovi contatti?

 Possiamo considerarci decisamente soddisfatti dell’affluenza, che ha ulteriormente migliorato i risultati di un 2016 già notevole con un + 50 % di visitatori. Tecnici e commerciali hanno potuto incontrare, oltre ad una buona parte dei clienti attivi, anche un numero ragguardevole di nuovi contatti, o di clienti che pur conoscendo R+W hanno scoperto soluzioni che non avevano ancora considerato. E naturalmente siamo stati molto contenti del considerevole afflusso di studenti, giornalisti e persone incuriosite dalla tecnologia, il cui interesse per le nostre produzioni ci dà sempre soddisfazione.

Quali novità hanno maggiormente attirato l’attenzione dei visitatori?

Quest’anno i visitatori hanno avuto parecchie conferme della costante attenzione di R+W per l’innovazione tecnologica. Oltre ai nuovi giunti SP3 e SP6 per applicazioni ad alta dinamica, sono state molto apprezzate anche le nuove introduzioni a catalogo di soluzioni per l’industria pesante.

Al di là dei prodotti, ha destato interesse e curiosità anche la gamma, sempre più completa, di “servizi 4.0”: soluzioni gratuite on line che accompagnano il progettista in ogni fase del suo lavoro con i giunti. Dal programma di configurazione per scegliere il giunto più adatto, alla APP (novità di quest’anno) per visionarlo a 360° e familiarizzare con le sue applicazioni, all’inserimento nel progetto di immagini in 2D e 3D generate dal software CAD di R+W, i servizi per facilitare il lavoro del progettista sono sempre più apprezzati. Anche il servizio tecnico e commerciale pre-e post-vendita, da sempre fiore all’occhiello di R+W, è ora accompagnato da soluzioni digitali, dal tracking online per sapere sempre dove si trova il proprio ordine di giunti fino al momento della consegna, alla chat per gli utenti del sito aziendale, che permette di avere da un interlocutore competente e disponibile tutte le informazioni che possono occorrere per facilitare il proprio lavoro.

L’azienda è conosciuta per l’abilità e rapidità con la quale realizza soluzioni su misura per esigenze anche complesse. Ci sono stati visitatori che hanno richiesto questa vostra competenza?

Oltre ai nuovi visitatori, che hanno scoperto con piacere che oltre alla gamma molto ampia di prodotti a catalogo offriamo anche soluzioni “su misura”, in fiera abbiamo incontrato numerosi clienti che hanno già avuto modo di apprezzare la nostra flessibilità. Aziende che sanno di poter sempre contare sul nostro aiuto per qualsiasi soluzione richiedano le loro esigenze.

Il successo di questa edizione lascia quindi presagire una vostra presenza anche all’ottavo appuntamento con SPS nel 2018?

 Il dinamismo degli organizzatori invoglia sicuramente a partecipare: l’area espositiva più ampia e il layout con due ingressi ha permesso quest’anno un afflusso ancor meglio distribuito nell’arco delle giornate. I progetti speciali di grande interesse, dal punto informativo per i piani del governo relativi all’Industria 4.0, all’area dedicata ai System Integrator, hanno attirato il numero record di visitatori che abbiamo visto in buona parte anche al nostro stand. Non potremo mancare quindi nemmeno nel 2018.

Oltre al punto informativo, anche convegni, aree tematiche e APP di SPS hanno richiamato il tema dell’Industria 4.0. Come vi ponete nei confronti di questa importante evoluzione?

 Il concetto di Industria 4.0 è nato in Germania; come filiale di un’azienda tedesca non possiamo esimerci dal prestarvi attenzione! Sul territorio italiano svolgiamo attività di distribuzione e consulenza tecnica e commerciale, quindi non strettamente industriale, ma siamo consapevoli delle esigenze sempre più complesse delle industrie nostri clienti: per questo proponiamo soluzioni con accorgimenti progettuali che le rendono ideali per le realtà che perseguono gli obiettivi di Industria 4.0. Dalla riduzione del peso a parità di prestazioni, alle necessità di manutenzione pressoché azzerate, alla durata praticamente infinita, i nostri componenti si integrano perfettamente in sistemi complessi. Allo stesso tempo sono sorprendentemente semplici in rapporto alle situazioni che contribuiscono a gestire, e proprio per questo non interferiscono nei processi di comunicazione fra macchine, autodiagnosi e manutenzione predittiva che caratterizzano le realtà più avanzate nel percorso verso la smart factory. Oltre a fornire “servizi 4.0”, quindi, realizziamo prodotti decisamente “4.0 ready”: questo vale naturalmente per i prodotti a catalogo e a maggior ragione per le soluzioni custom. Per questo ci troviamo a nostro agio in eventi incentrati su questi aspetti innovativi e siamo in grado di rispondere alle richieste di chi fa dell’Industria 4.0 il proprio modello di impresa.

R+W Italia si propone sul mercato come partner ideale per la fornitura di giunti, alberi di trasmissione e limitatori di coppia standard e “speciali”, sviluppati su specifica richiesta del cliente con l’obiettivo di offrire il giunto corretto per ogni singola applicazione: l’ampia gamma di prodotti comprende soluzioni per tutte le esigenze.

Per saperne di più… non perdere tempo a cercare notizie interessanti sul settore dei giunti: iscriviti alla newsletter R+W e te le invieremo noi!

#restaConnesso con R+W!

standOKR+W at SPS: 2017, a year worth remembering     

The seventh edition of SPS IPC Drives Italia, the local equivalent of the Nuremberg trade show by the same name, just took place in Parma, confirming its role as the leading event in the industrial automation sector in Italy. 738 exhibitors (16% more than in 2016) and more than 33,000 visitors, 15% more than last year, are the new record to beat for this show, a consolidated reference point for companies manufacturing or using automation solutions.

Even this year R+W Italia, the Italian branch of the German multinational company R+W GmbH, leader in the production of precision couplings for mechanical automation, line shafts and precision torque limiters, was of course present.

Marco Benvenuti, the company’s Marketing Manager, described his impression regarding R+W’s participation in this event.

 

What was this edition like, in terms of number of visitors, both well-known and newcomers?

 We can consider ourselves definitely pleased with the number of visitors, since we improved  upon an already remarkable 2016 with a 50% increase. Technicians and sales representatives met the best part of our clients, as well as a remarkable number of new contacts, or of clients who did know R+W but discovered solutions they had not considered yet. And of course we are very happy with the considerable amount of students, journalists and persons who are curious to find out more about technology: their interest in our production provides us wth great satisfaction.

Which innovations aroused greatest interest on the visitors’ part?

This year, visitors were able to witness the constant interest of R+W for technological innovation. Besides the new SP3 and SP6 applications for high dynamics, even the new introductions of solutions for heavy-duty industrial uses were very much appreciated.

Apart from products, the increasingly complete range of “4.0 services” also aroused interest: these free online solutions accompany designers in every phase of their work when using couplings. The software enabling the choice of the correct coupling, the new APP to view the couplings in full detail form every perspective , a program to generate 2D and 3D renderings of the couplings, are all services to make designers’ work easier which are very much appreciated. The technical and sales service, which has always been a feather in R+W’s cap, is now accompanied by digital solutions such as online tracking, to locate precisely the couplings from the order to delivery, or the chatline for visitors of the corporate website, which allows users to obtain information readily from a  competent and helpful source in order to facilitate their work.

Your company is well-known for its ability and readiness to create tailor-made solutions even for complex requirements. Have any visitors requested this competence?

Newcomers were pleased to discover that , alongside the wide range of products in our catalogues, we can also provide tailor-made solutions, but during the show we also met many clients who have been able to appreciate our flexibility in this respect. These companies know that they can always rely on us for whatever solution they need.

Does this edition’s success allow us to envisage your presence even at the eighth appointment with SPS in 2018?

The organizer’s enthusiasm definitely encourages us to take part: the larger exhibition area and the layout with two entrances this year allowed the flow of visitors to be better distributed during the trade show days. The very interesting special projects, from the info-point for the Government’s plans regarding Industry 4.0 to the area dedicated to System Integrators, attracted the record number of visitors, many of whom we saw at our stand. We will therefore not miss the 2018 edition.

As well as the info-point, even congresses, theme areas and APPs presented at SPS recalled the theme pf Industry 4.0. Where do you stand with respect to this important evolution?

1The concept of Industry 4.0 was born in Germany; as the branch of a German company we cannot but dedicate great attention to it! On the Italian territory we distribute and sell products and provide technical and sales consulting, so we are not strictly speaking an industrial concern, but we are well aware of the increasingly complex requirements of the industries where our  clients operate: for this reason we offer solutions with design peculiarities which make them ideal for companies pursuing the objectives of Industry 4.0. From weight reduction (with unaltered performances) to the almost complete lack of maintenance requirements, to the practically unlimited life span of our components, these can be perfectly integrated in complex systems. At the same time they are surprisingly simple with respect to the situations which they help to manage, and for this reason they do not interfere in the communication processes between machines, in self-diagnosis or in the predictive maintenance processes which characterize the most evolved companies,  aiming to become smart factories. Besides providing “4.0 services”, we also create products which are definitely “4.0 ready”: this holds valid both for products on our catalogues and even more so for custom solutions. For this reason we are at ease during events centred on these innovative aspects and we can respond to the demands of companies having Industry 4.0 as their reference model.