OCRIM, in ascesa anche in Europa

OCRIM, in ascesa anche in Europa

Ocrim_Logo_WebOCRIM sta vivendo una vera e propria ascesa in Europa grazie alla sua affermata esperienza e storicità, ma anche alle nuove sfide intraprese

A pochi mesi dall’inizio del 2017 già tre importanti aziende europee hanno scelto OCRIM come partner per la fornitura di impianti.

L’azienda cremonese sta vivendo una vera e propria ascesa in Europa grazie alla sua affermata esperienza e storicità, ma anche per aver raccontato al mondo le nuove sfide intraprese, da qualche anno a questa parte, che vedono OCRIM impegnata nell’intera filiera agroalimentare.

La svolta è avvenuta grazie alla partnership instaurata tra OCRIM e Bonifiche Ferraresi S.p.A., la più importante azienda agroalimentare italiana, conosciuta e stimata in tutto il mondo. “Questa costruttiva alleanza dà la possibilità a OCRIM di monitorare la materia prima, il cereale, che verrà poi lavorato negli impianti molitori di nostra produzione”, affermava Alberto Antolini, CEO di OCRIM, poco più di un anno fa.

Lo scorso gennaio, alcuni membri del management di OCRIM si sono recati a Strasburgo per incontrare Lionel Chevrier, direttore dell’impianto Grand Moulin de Strasbourg, sito in Strasburgo, per la stipula di un contratto relativo alla modifica dell’impianto di oltre 1000 T/D per il quale verrà massimizzata l’estrazione di farina bianca T.38.

L’impianto Grand Moulin de Strasbourg è uno degli undici impianti, che si trovano sia in Francia che in Germania, appartenenti al Groupe Grands Moulins de Strasbourg. Questa nuova partnership tra l’azienda cremonese e il gruppo francese rappresenta l’inizio importante di una collaborazione che potrebbe dar vita ad altri progetti in futuro.

Ancora nel mese di gennaio KALIZEA, azienda francese che si occupa del processo di lavorazione del mais, ha stipulato un accordo con OCRIM per l’acquisizione di una fornitura di un impianto mais per la produzione di gritz. KALIZEA è una società che fa parte del gruppo VIVESCIA, una delle più importanti industrie agroalimentari al mondo, responsabile della gestione dell’intera filiera e quindi del prodotto a partire dalle coltivazioni fino al suo arrivo ai consumatori.

Nel mese di marzo, Francesco Casillo, patron di Casillo Group, si è recato a Cremona per incontrare l’amministratore delegato di OCRIM, Alberto Antolini, e per firmare un contratto relativo a una importante fornitura per gli impianti di Monfalcone, ex Molino De Franceschi, acquisiti da Casillo. Questo nuovo accordo è frutto di una grande fiducia, da parte di Casillo, nei confronti dell’azienda cremonese, fiducia consolidata e rafforzata in questa circostanza.

L’investimento di Casillo è ritenuto molto importante e non fine a sé stesso, in quanto non si tratta della semplice acquisizione di molini esistenti su cui operare modifiche, ammodernamenti o ampliamenti, bensì è un investimento che apporterà dei benefici anche ai servizi e infrastrutture della zona. Le comunità circostanti gli impianti, quindi, beneficeranno di un maggiore sviluppo della zona da un punto di vista industriale, economico e commerciale.

Grazie al lavoro del team innovativo e dinamico di OCRIM è stato possibile raggiungere degli obiettivi tanto positivi anche in Europa, dove ha comunque e sempre operato, ma non con risultati così tanto importanti e a distanza di breve tempo l’uno dall’altro. L’azienda cremonese, sin dalle proprie origini, ha sempre realizzato progetti in modo costante e copioso in tutti i continenti del mondo, ma con il nuovo approccio e le nuove sfide intraprese ha cominciato ad avere un riconoscimento ora fondamentale anche laddove era già conosciuta, ma dove non aveva ancora fortemente operato.

Molino-Casillo-S.p.A.---sede-di-Monfalcone-(Gorizia-Italia)OCRIM on the rise also in Europe

OCRIM has been experiencing real growth in Europe thanks to not only its well-established experience and historical importance, but also its most recent challenges

With just a few months into 2017 and three major European companies have already chosen OCRIM as their plant supplier.

This Cremona-seated company has been experiencing real growth in Europe thanks to not only its well-established experience and historical importance, but also its telling the world the challenges it has taken in the past year in the agro-food sector.

The turn occurred thanks to the partnership with Bonifiche Ferraresi SpA, the most important Italian agriculture company, well-known and highly esteemed all over the world. About one year ago, the CEO of OCRIM Mr. Alberto Antolini, said “This profitable partnership gives OCRIM the change of monitoring cereals, the raw material that will be processed in our production milling plants.”

Last January, some members of OCRIM’s board of managers went to Strasbourg and met Mr. Lionel Chevrier, the director of Grand Moulin de Strasbourg, in Strasbourg, to sign on a contract on the modification of the plant with capacity of over 1000 t/day, whose production of white flour T.38 extraction will be maximized.

Grand Moulin de Strasbourg is one of the twelve plants – in France and Germany – part of Groupe Grands Moulins de Strasbourg. The new partnership between OCRIM and the French group is an important start of a cooperation that is likely to generate future projects.

In January, KALIZEA, French company specializing in maize processing, bought an OCRIM maize plant for gritz production. Company KALIZEA is part of VIVESCIA group, one of the most important agro-food industries of the world, and it manages the whole supply chain and therefore the product from the field right to consumers’ tables.

In March, Francesco Casillo, owner of Casillo Group, went to Cremona and met the OCRIM’s CEO, Mr. Alberto Antolini, to sign on a contract for a relevant supply for the Monfalcone factory, former Molino De Franceschi, acquired by Casillo. This new accord results from Casillo’s great trust in OCRIM, deeply cemented by this event.

Casillo’s investment is deemed to be as highly important and far from being an end to itself, for it is not a mere acquisition of mills to be modified, retrofitted or extended, but rather an investment that is likely to benefit services and infrastructures of the area. Hence, the communities in the nearby will benefit from greater industrial, economical, and commercial development of their area.

Thanks to its innovative and dynamic teamwork, OCRIM has been able to hit these targets in Europe, where it has always been active, with rather important results on the short run.

Since its establishment, this Cremona-headquartered company has constantly and frequently made projects on all continents, but it is just thanks to new approach and new challenges that it has had recognition where it was already well-known but where it did not deeply operate.