Interzoo: Iniziativa per la Sostenibilità

Interzoo: Iniziativa per la Sostenibilità

v3w980Gli antesignani del settore certificano l’origine sostenibile dei loro prodotti oppure aspirano alla neutralità climatica nella produzione già entro il 2020, altre aziende sono invece al primo approccio e cercano suggerimenti su come accostarsi al tema della sostenibilità: nel settore pet la necessità di informazioni su attività, prodotti e servizi sostenibili è enorme. Per l’ente organizzatore del salone, WZF GmbH (Comunità economica tedesca degli operatori specializzati nel settore zoologico), è una ragione più che sufficiente per dar vita alla Interzoo Sustainability Initiative.Crescente necessità di informazioni

“Constatiamo come, a Interzoo 2018, gli espositori relazionino sempre più spesso in merito alla sostenibilità, ovvero gli operatori del comparto siano alla ricerca di informazioni al riguardo”, spiega la Dr. Rowena Arzt, responsabile del reparto fiere alla WZF. Nel contempo si evidenzia come gli esempi pratici sul modo in cui le aziende pet possano affrontare la tematica siano troppo poco noti o non sufficientemente accessibili a molti attori del ramo. “Finora non esiste alcuna panoramica completa sulle modalità con le quali il settore si confronta con il tema”, sostiene Hans-Jochen Büngener, presidente del Comitato fieristico di Interzoo.

Ampio progetto di ricerca per il settore degli animali domestici e da compagnia

Proprio in ragione di quanto sopra la WZF investe nella Interzoo Sustainability Initiative: per prima cosa ha incaricato il Sustainable Transformation Lab della Antwerp School of Management (AMS) di acquisire uno status quo del comparto. Alcune settimane prima del salone gli espositori di Interzoo hanno ricevuto un questionario atto a documentare le loro esperienze e i loro progetti sul tema della sostenibilità. Al pubblico sarà invece chiesta la propria opinione in merito nell’ambito del sondaggio tra i visitatori.

Interzoo promuove iniziativa per la sostenibilità

Tuttavia, questo è soltanto il primo passo. Successivamente gli esperti della sostenibilità della AMS illustreranno le particolarità della tematica nel settore pet per passare poi a identificare e a elaborare possibili best practice. Obiettivo a lungo termine di Interzoo Sustainability Initiativeè quello di redigere, insieme alla AMS, un manuale dedicato al Sustainable Development per il comparto pet sulla scorta dei risultati della ricerca. In esso saranno fornite risposte a domande come, ad esempio: quali possibilità si aprono alle aziende del settore per riuscire ad affrontare con maggior impegno il tema della sostenibilità? Quali best practice esistono già per il pet nel campo della sostenibilità e come possono imparare l’uno dall’altro gli attori coinvolti? I primi risultati del progetto di ricerca promosso dalla WZF e dal Sustainability Transformation LAB della AMS, così come altre informazioni sul tema della            sostenibilità, saranno presentati a Interzoo nel corso di una breve conferenza martedì 8 maggio 2018 dalle 13 alle 14:30 nel NCC Mitte, sala Brüssel 2. Ulteriori informazioni in merito sono disponibili alla pagina: https://www.interzoo.com/en/supporting-programme/sustainability-session.

 Interzoo: Sustainability initiative

Industry trailblazers are already certifying the sustainable origin of their products, or are now aiming to achieve climate-neutral production by 2020, while others are looking for initial ideas about how to approach the subject of sustainability. The pet industry has a major requirement for information on sustainable activities, products and services. That was enough reason for trade fair organizer WZF GmbH) to launch the Interzoo Sustainability Initiative.

Growing need for information

“We observe that exhibitors at Interzoo 2018 are talking more about sustainability, and that industry representatives are looking for information,” says Dr Rowena Arzt, Director of Exhibitions at WZF. At the same time, it is clear that practical examples of how companies in the pet industry can approach this subject are too little known and not sufficiently available for many participants in this sector. “Until now, no comprehensive overview has been available to show how the pet industry is dealing with this subject,” observes Hans-Jochen Büngener, Chairman of the Interzoo Exhibition Committee.

Extensive research project for the pet industry launched

This is why WZF is investing in an Interzoo Sustainability Initiative: in an initial stage, it has engaged the Sustainable Transformation Lab at the Antwerp School of Management (AMS) to draw up a current situation report for the sector. A few weeks before the fair, exhibitors at Interzoo received a questionnaire to document their experiences and plans in the area of sustainability. As part of the visitor survey, visitors are asked to provide their assessment on the question of sustainability.

Even so, this is just a first step. Next, the sustainability experts at AMS will highlight particular aspects of the topic in the pet industry, and identify and work up the best practices in the field.

The long-term goal of the Interzoo Sustainability Initiative is to work with AMS to create a handbook on sustainable development for the pet industry based on the research results. It will provide answers to questions such as “What opportunities are available for companies in the sector to more actively approach the subject of sustainability?”, and “What best practices are already established for the pet industry in terms of sustainability, and how can industry players learn from each other?”

Initial results from the WZF research project and the AMS Sustainability Transformation Lab, and other information on the subject of sustainability, are being presented at Interzoo as part of the Interzoo Sustainability Session, a short conference in the Brussels 2 room, NCC Mitte, from 13:00 to 14:30 on Tuesday 8 May 2018. Further information is available at

https://www.interzoo.com/en/supporting-programme/sustainability-session.