Image S: nuove telecamere GigE Vision a 5 Gigabit

Image S: nuove telecamere GigE Vision a 5 Gigabit

Image S presenta le nuove telecamere Genie Nano GigE Vision a 5 Gigabit di Teledyne DALSA, progettate per applicazioni che richiedono velocità elevate di trasmissione dei dati

Image S presenta le nuove telecamere Genie Nano GigE Vision a 5 Gigabit di Teledyne DALSA. Progettati per applicazioni che richiedono velocità elevate di trasmissione dei dati, i nuovi modelli Nano possono essere utilizzati in sistemi di visione che sfruttano l’interfaccia GigE standard senza dover cambiare i cavi. Le nuove Genie Nano operano con velocità di collegamento 5GBASE-T.
IEEE 802.3bz-2016 è lo standard potenziato per la connettività Ethernet su doppino con velocità di 2,5 Gbit/s e 5 Gbit/s. Si ottengono così velocità intermedie fra gli attuali standard Ethernet a 1 Gigabit e 10 Gigabit. Gli standard risultanti sono denominati 2.5GBASE-T e 5GBASE-T. La tecnologia Nbase-T consente di realizzare collegamenti Ethernet per offrire maggiore flessibilità con nuove velocità fino a 5Gbps tramite normali cavi Cat5e. Questa tecnologia aumenta la capacità di trasmissione dei dati su distanze fino a 100 metri con normali doppini di rame, quindi senza dover cambiare l’infrastruttura di impianti già esistenti.
“Laddove i clienti che utilizzano sistemi di visione USB3 operano con larghezze di banda fra 360 e 400MB/sec, la serie Genie Nano 5GigE cambia le regole del gioco offrendo velocità superiori equivalenti a 585MB/sec”, spiega Manny Romero, Senior Product Manager di Teledyne DALSA. “Inoltre, grazie alla tecnologia TurboDrive, gli utenti possono beneficiare di un incremento aggiuntivo della larghezza di banda del 50%.”
Come tutte le telecamere Genie Nano, i nuovi modelli hanno dimensioni compatte e diverse risoluzioni da 3,2 a 12 MP, con frame rate da 190 a 63 fps. Progettisti di sistemi di automazione industriale, produttori di elettronica, aziende di imballaggio e ispezione di semiconduttori e, in generale, tutti coloro che utilizzano la visione per applicazioni di ispezione e controllo potranno contare su un percorso di integrazione fluido per allungare la vita utile dei loro sistemi esistenti senza difficoltà.

New first 5 Gigabit, GigE Vision cameras

Image S introduced the new 5 Gigabit GigE Vision Genie Nano cameras by Teledyne DALSA, engineered for imaging applications that require high-speed data transfer

Image S introduced the new 5 Gigabit GigE Vision Genie Nano cameras by Teledyne DALSA. Engineered for imaging applications that require high-speed data transfer, these new Nano models are an easy replacement for cameras built into current vision systems that rely on the existing GigE vision interface standard without changing wiring. These new Genie Nano models feature the 5GBASE-T link speed.
IEEE 802.3bz-2016 is the expanded standard for Ethernet over twisted pair copper wire at speeds of 2.5 Gbit/s and 5 Gbit/s. This creates intermediate speeds between existing standards 1Gigabit Ethernet and 10 Gigabit Ethernet. The resulting standards are named 2.5GBASE-T and 5GBASE-T. 5GBASE-T technology allows Ethernet links to offer greater flexibility with new data rates of up to 5Gbps over commonly deployed Cat5e cabling. The technology boosts data throughput of up to 100 meters through twisted pair copper cabling, with no need to change the infrastructure of existing plants.
“Where customers using USB3 Vision are experiencing bandwidths of 360 to 400MB/sec,” commented Manny Romero, Senior Product Manager for Teledyne DALSA, “the Genie Nano 5GigE turns this on its head, with faster frame rates equivalent to 585MB/sec. Plus, with our award winning TurboDrive technology, users can see an additional increase in bandwidth of 50%.”
Like all Genie Nano cameras, these new models are offered in a compact form and available in multiple resolutions ranging from 3.2MP to 12MP, with fast frame rates from 190 to 63 fps. System designers for industrial automation, electronics manufacturing, packaging, and semiconductor inspection, and general machine vision inspection, can expect a smooth integration path to extend the life of an existing system with little difficulty.