Grec: gli agitatori nell’industria delle bevande

Grec: gli agitatori nell’industria delle bevande

La lunga esperienza permette a GREC di conoscere ogni applicazione e di fornire il giusto movimento all’interno del serbatoio, qualunque sia la sua geometria

Perché utilizzare gli agitatori GREC in serbatoi o autoclavi per prodotti enologici? Semplicemente perché tutti i principali produttori italiani lo fanno già da decenni. E perché spesso non sanno neanche di farlo in quanto, una volta installati, gli agitatori GREC non si sono più fatti notare.

La macchina è costruttivamente semplice e generosamente dimensionata, e quindi molto affidabile.

La lunga esperienza permette a GREC di conoscere ogni applicazione e di fornire il giusto movimento all’interno del serbatoio, qualunque sia la sua geometria.

In particolare, GREC ha brillantemente risolto problemi derivati dal fatto che negli ultimi anni le autoclavi sono diventate molto più alte, per cui la distanza tra la macchina, posta in basso, ed il punto più lontano da agitare, è notevolmente aumentata. E GREC lo ha fatto diminuendo la potenza applicata nel liquido, riducendo quindi rischi di eccessivo sbattimento del prodotto.

GREC lo ha fatto indicando in specifica informazioni molto importanti come l’inclinazione e la massima lunghezza possibile per il bocchello del serbatoio, in modo da aiutare il più possibile il progettista.

GREC lo ha fatto proponendo anche differenti soluzioni per gli ingombri. Il motore elettrico può uscire diritto, oppure perpendicolare verso il basso o di lato.

Ogni opzione è disponibile per adeguarsi agli spazi sempre più ristretti nelle cantine di oggi.

GREC lo ha fatto pensando anche alle nuove normative sulla sicurezza presenti negli stabilimenti e alla difficoltà di entrare nel serbatoio per fare manutenzione alla macchina. Per questo ha sviluppato soluzioni specifiche in base alla dimensione del serbatoio.

Infine, per gli ambienti particolarmente umidi, è possibile effettuare trattamenti superficiali o utilizzare materiali speciali, che garantiscono che l’agitatore GREC rimanga bello da vedere molto a lungo.

Interpellate pure GREC per sapere se è possibile, ed a che costo, migliorare una determinata situazione, mentre, se dovete fare serbatoi nuovi, e saprà selezionare la macchina più idonea alle vostre necessità.

GREC ha bisogno di sapere diametro serbatoio, massima altezza del liquido al suo interno, materiale di costruzione e finitura richiesti, eventuali situazioni speciali di viscosità, densità o contenuto di solidi.

Per sciogliere polveri o cristalli GREC consiglia sempre di farlo in un serbatoio piccolo a parte, utilizzando agitatori verticali, che possono essere veloci o lenti, a seconda del prodotto e della geometria del serbatoio.

Mixers in the beverages industry

Owing to its extensive experience, GREC knows every application and provides the right movement inside the tank, regardless of its shape

Why should we use GREC mixers in tanks and autoclaves for oenology products? Just because all the major Italian producers have been doing so for decades, and sometimes they are even unaware of this because, after being installed, the GREC mixers haven’t caused any problem.

Featuring simple construction and ample size, the machine is therefore highly reliable.

Owing to its extensive experience, GREC knows every application and provides the right movement inside the tank, regardless of its shape.

GREC has successfully settled any problem deriving from the fact that in recent years autoclaves have been built taller, thus the distance between the machine on the floor and the farthest point to mix is now considerably longer. GREC has done such by decreasing the power applied to the liquid, thus reducing any risk of excessive product mixing.

GREC has provided very important information, such as inclination and maximum length of the tank outlet, in such a way as to help designers as much as possible. It has also proposed different size solutions. The electric motor can be upright, downward or sideward.

Each solution has been studied to cope with ever smaller room in today’s cellars.

GREC has also paid attention to the new safety norms for production facilities and difficulty to get into the tank for maintenance operations. That is why it has developed specific solutions tailored to tank size.

In conclusion, for particularly wet environments, it is possible to operate surface treatments or use special materials to guarantee that GREC mixers remain nice to the eye for long.

Ask GREC to know if it is possible, and how much it will cost, to improve a special situation; on the other hand, if you need new tanks, the company will be able to select the best machine to your requirements.

GREC needs to know tank diameter, top height of the liquid inside the tank, construction material and finishing requested, other information on viscosity, density and solid content.

GREC always suggests that powders and crystals are dissolved in a separate small tank, by means of vertical mixers, which may be fast or slow depending on the product to be mixed or the shape of the tank.